• Senza categoria

Monaco, un territorio tutto da scoprire

Mentre eravamo alle prese con le disposizioni trasmesse dall’Ambasciata d’Italia a Monaco in merito alle nuove modalità per esprimere il diritto di voto all’estero – che abbiamo pubblicato qui – questa settimana, nel Principato, si respirava un’aria surreale. Mi spiego meglio.

Intanto, per quanto Monaco sia grande come un fazzoletto largo appena 2 chilometri quadri, in una parte della città si svolgeva la prima riunione pubblica organizzata dall’associazione 5G Monaco per raccontare ai presenti dei pericoli ed i vantaggi offerti da un centro abitato futuristico, configurato come una Smart City sicura ed iperconnessa. Altrove, invece, l’atmosfera che si respirava era decisamente retrò: un centinaio di vecchie signore che, come da programma, lasciavano il parco chiuso allestito sul porto d’Ercole di Monaco, per lanciarsi nell’ultima prova prevista nell’ambito del 23a edizione del Rallye Monte-Carlo Historique.

Rally storico di Monte Carlo 2020

Tutto questo avveniva mentre, nelle stesse ore, debuttava il 70° Festival di Sanremo, sul cui palco si esibiva (anche) l’ inossidabile coppia Romina ed Albano che, di qualche modello in gara, magari, potrebbero avere piacevoli souvenir di viaggi compiuti durante i felici anni della loro gioventù, così, per dire. Una volta, tra il Principato di Monaco e la cittadina che ospita la nota kermesse canora dedicata alla canzone italiana, c’era un legame speciale. Gli artisti internazionali, personalità e grandi nomi dello spettacolo che partecipavano al Festival sceglievano di soggiornare proprio all’Hotel de Paris o all’Hermitage, nel pieno centro di Monte Carlo. L’allure glamour di Sanremo si spostava qui, a Monaco, perché questo era il luogo destinato a loro, ai VIP. Ora, declinando il valore dell’acronimo che significa Very Important People, ci sono altre strade. Per esempio, è con una conferenza dedicata al mitico Vittorio Gassman, organizzata dalla sede di Monaco dell’associazione Dante Alighieri, che possiamo applaudire ed ascoltare i racconti della figlia Paola Gassman e dell’amico Fabrizio Corallo, regista del docu-film dedicato al grande attore e proiettato a Monaco per l’occasione.

Oppure sono loro, i piloti del Rally storico, i nuovi VIP del Principato, qui riuniti per festeggiare i vincitori (ossia l’equipaggio danese n°110 composto dai Henrik Bjerregaard e di Jaromir Svec a bordo di una Ford Escort del 1979) e ricordare i bei tempi nel corso del galà organizzato nella cornice dello Sporting Club Monte-Carlo. Questo è, signori e signori, Monaco l’ eclettica, ricca di attività a tutto tondo che saranno per Albert Croesi, AD della Monaco Inter Expo, i tasselli da valorizzare e che compongono il Padiglione di Monaco all’Expo di Dubai. Ebbene, nel prossimo numero di Qe-Magazine sarà pubblicata la sua intervista per scoprire che, ebbene sì, il Principato di Monaco riuscirà ancora a sorprenderci con una touche italiana al 100%. Intanto, cari lettori, godetevi questo numero, ricco di novità, come al solito!

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (Facebook, Instagram e Twitter), che propone anche una versione stampabile del magazine digitale, ma ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta – mentre i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog sono accessibili cliccando qui).

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy