Verso la fine confinamento: il discorso di SAS il Principe Alberto II di Monaco

E’ durato meno di 5 minuti il discorso pronunciato alle 19h00 del 27 aprile 2020 dal Principe Alberto II di Monaco che, dal canale governativo MonacoInfo, ha indirizzato, nell’ordine, ai monegaschi, residenti e lavoratori del suo Principato. E tanto è bastato al Sovrano che, scampato alla malattia del Covid19, ha voluto annunciare per primo le tre tappe che condurranno il suo Paese verso la fine del confinamento iniziato 6 settimane fa. Tra i ringraziamenti molto marcati quelli al Consiglio Nazionale di Monaco per aver approvato in tempi rapidissimi un bilancio rettificativo chiuso in rosso ( – 477 milioni di euro), in ragione degli aiuti promessi alle aziende di Monaco ma anche per le mancate entrate che questa pandemia provocherà nel medio periodo. “Restiamo uniti, fiduciosi e solidari gli uni con gli altri’ ha detto in conclusione il Principe di Monaco, ben cosciente che la sfida del futuro non sarà una facile impresa per nessuno. Qui di seguito il discorso integrale

Il 17 marzo mi sono rivolto a voi per annunciare la chiusura del Principato di Monaco a causa della pandemia COVID-19 che si stava diffondendo in tutto il pianeta. Da allora il nostro stile di vita è notevolmente cambiato per poter affrontare una delle più gravi crisi sanitarie nella storia del mondo. E questo ha richiesto uno sforzo significativo da parte di tutti noi perché (la pandemia) sta ostacolando le nostre libertà fondamentali. Questa sera vorrei rendere omaggio e ringraziare, a nome della popolazione e a nome mio, il personale sanitario, i volontari delle varie associazioni monegasche, e più in particolare la Croce Rossa e altre organizzazioni caritatevoli, i farmacisti, le forze di polizia e i servizi sociali del Comune, che sono stati e sono ancora al fianco delle persone indebolite dall’epidemia. Vorrei anche ringraziare il personale delle decine di professioni che hanno assicurato la continuità della nostra vita quotidiana. Sia nel settore alimentare o della manutenzione stradale, sia nelle missioni di sicurezza e di emergenza o in un ruolo di supporto per le nostre aziende e i loro dipendenti. In termini economici, sono consapevole delle grandi difficoltà che tutti gli attori economici, indipendentemente dalle loro dimensioni, devono affrontare. Per questo il mio governo, sotto la mia autorità, ha adottato misure senza precedenti per sostenere il nostro tessuto economico e sociale. Sono già state attuate misure di accompagnamento e di sostegno a favore degli imprenditori e dei dipendenti del settore pubblico e privato. Altre sono all’esame. Ho chiesto al mio Governo di continuare il dialogo e la consultazione con i vari attori economici. Mi congratulo per la diligenza dei membri eletti del Consiglio Nazionale, che hanno approvato diverse leggi in un periodo di tempo molto breve, tra cui un bilancio rettificativo che permetterà di attuare l’azione del mio Governo.

Il Principe Alberto II di Monaco (Foto: copyright Palais Princier)

Vorrei ringraziare ognuno di voi per aver rispettato le rigide regole di contenimento in vigore nelle ultime sei settimane. Questa disciplina collettiva ha permesso di contenere la diffusione di questa pandemia sul nostro territorio. Tuttavia, dobbiamo deplorare 4 morti dall’inizio dell’epidemia, tra cui quella di un residente del Principato. Alle famiglie vorrei dire che siamo al loro fianco in questi momenti dolorosi. Questi sforzi, questo senso di responsabilità e di solidarietà, e l’efficacia delle decisioni prese dal mio Governo ci permettono ora di prevedere la fine di questo rigido confino a domicilio lunedì 4 maggio alle 6 del mattino. Anche se l’epidemia sembra essere sotto controllo nel Principato, è ancora molto presente altrove. Dovremo imparare a convivere con questo virus, poiché non esiste ancora una cura o un vaccino provato. Il ritorno a una vita prima di Covid-19 sarà lungo e difficile. Richiederà un approccio graduale, graduale e condizionale. In consultazione continua con la comunità scientifica e medica, ci assicureremo costantemente che la circolazione del virus rimanga sotto controllo e che la nostra salute sia preservata.

Il Governo agirà con pragmatismo e prudenza. Come nel caso del contenimento. Mi aspetto che tutti collaborino e che rispettino le condizioni imposte in ogni fase di questo sollevamento di contenimento, perché un eventuale peggioramento della situazione sanitaria potrebbe ritardare il ritorno a una vita quasi normale. Domani (oggi, n.d.r.) il governo illustrerà i dettagli di questo piano in tre fasi previsto per le prossime settimane, in modo da poter rimettere in carreggiata la nostra società in tutte le sue componenti. Queste misure comprenderanno la forte raccomandazione di indossare le maschere negli spazi pubblici. Insieme al lavaggio delle mani molto regolare, la maschera è una delle barriere essenziali per la protezione individuale e collettiva. È per questo motivo in particolare che il Governo, con l’aiuto del Comune, sta attualmente distribuendo maschere a tutti i residenti del Principato (che terminerà entro il 30 aprile. Diversamente chiamare il Municipio al numero 93 15 28 35. N.d.r.).

Alcune di queste maschere sono prodotte nel nostro paese grazie alla mobilitazione delle aziende monegasche e del loro personale (sono state consegnate anche mascherine made in Italy, n.d.r.). Inoltre, anche altre aziende locali hanno modificato la loro produzione abituale per concentrarsi sulla produzione di gel idroalcolico. La prova, se ce ne fosse bisogno, che possiamo essere orgogliosi di questo impegno nazionale nell’interesse generale. Confido che ognuno di voi svolga appieno il proprio ruolo nella lotta contro l’epidemia e nella ripresa della nostra economia. Si tratta della nostra salute, del nostro lavoro, del nostro futuro e di quello dei nostri figli. La sfida che abbiamo di fronte è immensa. Ci vorrà tempo, pazienza e rigore. Ho fiducia in voi, nella nostra capacità di adattarci a tutti questi vincoli, nelle nostre risorse e nella solidità della nostra economia. Forti ünseme ! Viva Müneghu !

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close