Deconfinamento a Monaco: in anteprima le decisioni del governo monegasco

Le misure di deconfinamento, oggetto di un annuncio ufficiale oggi alle 19h00 da parte dei rappresentanti del Governo di Monaco, in realtà, sono state sintetizzate fin da ieri pomeriggio via WhatsApp. L’autore, zelante signore che ha partecipato alla riunione organizzata dai rappresentanti del Governo del Principato di Monaco, nel suo messaggio privato e riservato al suo entourage, non ha considerato che il contenuto delle sue dichiarazioni avrebbe potuto essere diffuse ovunque, come è stato. A questo si è aggiunto anche il comunicato della FEDEM, firmato dal suo Presidente Philippe Ortelli, che vi riportiamo poco sotto. Secondo le nostre fonti, comunque, il provvedimento che sarà attuato dalla fine del lockdown di Monaco, previsto dalle ore 6 del 4 maggio prossimo venturo, non prevede un rigido disciplinare bensì è un adattamento progressivo in funzione del contenimento della diffusione del virus che ha causato la pandemia. In pratica ogni 20 giorni gli amministratori di Monaco, sulla base dei dati ricevuti, potranno ampliare o restringere le norme impartite ai commercianti, gestori di attività pubbliche e società private invitate a riaprire le loro porte. Tra gli obblighi, le mascherine da indossare sui mezzi pubblici – e fortemente consigliate in spazi chiusi – ed il fatto che bisogna mantenere le distanze fisiche, tra un individuo e l’altro, di 1,5 metri; ma nessun tracciamento via smartphone, per il momento, è contemplato.

“Tutte le aziende potranno riaprire, ma con la volontà dichiarata di continuare il telelavoro ogni volta che sarà possibile. Saranno riaperti tutti i negozi, tranne i ristoranti e le attività di intrattenimento, come sale giochi, concerti, animazioni, sale espositive, cinema, ecc…La principale misura obbligatoria negli uffici sarà la distanza sociale di 1,50 metri tra i posti e tra le persone. Indossare una maschera sarà raccomandato durante tutte le interazioni sociali, e anche raccomandato negli uffici, ma non obbligatorio. L’Amministrazione monegasca si affida ai capi d’impresa per l’adattamento alle misure previste in funzione della situazione di ogni azienda. Si consiglia vivamente di utilizzare pareti in plexiglass, ad esempio.

Il D.A.S.A. (Direction de l’Action Sanitaire et Sociale) è a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. Sono necessarie misure sanitarie, in particolare la presenza di gel idroalcolico, in tutti i posti e all’ingresso dei locali. La distanza sociale di 1m50 deve essere rispettata il più possibile in ogni circostanza. Il personale che accoglie il pubblico deve essere dotato di maschere, così come tutti coloro che sono impegnati in attività commerciali, ed i clienti stesso. Tuttavia si sconsiglia l’uso di guanti. Per quanto riguarda i trasporti pubblici, a Monaco come in Francia, l’uso delle maschere è obbligatorio. Sarà quindi necessario indossare quelle distribuite alle aziende per i loro dipendenti. Infine, il Governo ha informato dell’implementazione di un teleservizio dedicato agli ordini di maschere chirurgiche per i dipendenti delle società monegasche, a prezzo di costo, per un mese di attività, ed è accessibile dal seguente link: https://service-public-entreprises.gouv.mc/Covid-19/Informations-pratiques-Covid-19/Securite-sanitaire/S-approvisionner-en-masques-pour-vos-salaries . Nelle ultime settimane, le persone che hanno frequentato il Principato di Monaco hanno dimostrato la loro capacità di rispettare le regole e di ridurre quasi a zero la presenza del virus, attraverso comportamento responsabili e rispettori. Il Governo di Monaco si affida al buon senso di ognuno per riuscire intelligentemente da questa fase di deconfinamento e dalla crisi. Il suo successo e la scarsa presenza del virus nel giro di poche settimane potrebbe spingere l’amministrazione monegasca ad annunciare la fase 2, con particolare riferimento ai ristoranti“.

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close