• Senza categoria

Principato di Monaco: evviva la prossimità

Principato di Monaco: e adesso che ci penso, da quando ho immodestamente preso il testimone del PIZZIno, non ho fatto altro che scrivere di Covid19. Il primo articolo era dedicato ad un eroe della Sars, il medico italiano Carlo Urbani, che lavorando per l’OMS in oriente si trovò a fronteggiare l’epidemia del 2003.

Riuscì a stabilire i protocolli di approccio ai sintomatici prima di soccombere lui stesso alla malattia. Adesso abbiamo capito cosa sono i protocolli, cioè i comportamenti per limitare la diffusione del virus e non esserne infettati. Chi l’avrebbe detto solo qualche mese fa che saremmo sprofondati in una situazione d’emergenza sanitaria dalla quale non siamo ancora usciti. Dobbiamo ripensare questa estate 2020 senza i lunghi voli aerei che ci portavano in parti lontanissime del mondo, dove facevamo le stesse cose che avremmo potuto fare qui ma con più spazio a disposizione e a prezzi più bassi. Dobbiamo ripensare le vacanze in chiave di villeggiatura, cioè andare a vivere come si vive normalmente però in un altro luogo, in un’altra casa, mangiando comunque le stesse cose fatte in famiglia, senza andare tutte le sere al ristorante come si farebbe in una vacanza in villaggio o in hotel. Stare in casa, insieme ai familiari, senza mischiarsi con altri, in amene località di mare o di montagna dove si possono fare passeggiate e giocare in giardino, andare in spiaggia contingentati e fare la fila distanziati di un metro per prendere il gelato. E per chi non si fida neanche a spostarsi in auto di qualche centinaio di km, rimane sempre la carta del turismo di massima prossimità.

MONACO VILLE, LUGLIO 2020

In che raggio di azione lo decidete voi in base alla vostra voglia di avventurarvi sulle strade. Per esempio a Monaco la gita potrebbe essere: avenue de la Quarantaine, Crique des Pecheurs per una nuotata, poi salita al Fort Antoine per fare un picnic sugli spalti, una passeggiata nel parco sopra le prigioni, una foto nella grande cornice con alle spalle il porto e Monte Carlo, con la luce del pomeriggio inoltrato perchè al mattino la foto ricordo viene controluce. E poi, ancora, la discesa lungo Avenue de la Porte Neuve e aperitivo in place d’Armes. Praticamente, già così, avete visitato metà del Principato di Monaco. La parte rimanente ve la raccontiamo a settembre, quando riprenderemo il nostro appuntamento. E, nel frattempo, prossimità!

QE MAGAZINE 2020 #25 SPECIALE ESTATE

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy