Nuove misure anti-Covid19 nel Principato di Monaco

Dopo il discorso e le nuovi disposizioni comunicate il 29 aprile in serata dal Presidente francese Macron, la reazione del Principato di Monaco non si è fatta attendere

Il sistema per limitare la diffusione della #Covid19 in vigore dall’11 gennaio, esteso al 19 aprile 2021, scade questa domenica 2 maggio a mezzanotte. In considerazione della situazione sanitaria, in una nota inviata dal Governo di Monaco, si evince che S.A.S. il Principe Alberto II ha deciso di estendere tutte le attuali misure sanitarie fino a domenica 16 maggio pur con qualche concessione in più. In particolare si legge che ‘i bar che servono la colazione potranno aprire a certe condizioni e le attività sportive saranno permesse sotto stretto protocollo sanitario’. Questa decisione segue le proposte fatte dal suo Governo in consultazione con il Consiglio Nazionale in una riunione del comitato di controllo congiunto tenutasi ieri, giovedì 29 aprile. La situazione sanitaria nel Principato mostra comunque, sempre secondo la nota, che nel complesso la circolazione del virus sta diminuendo. Tuttavia, questo rallentamento è molto meno rapido dello scorso autunno, il che significa che bisogna rimanere vigili. Infatti, se in un mese il tasso di incidenza è stato diviso per tre, la sua diminuzione non è automatica. A conferma di questa tesi si sottolinea come la scorsa settimana, il tasso di incidenza è salito leggermente a 86,05 rispetto a 62,5 a quella precedente dal 12 al 18 aprile. L’effetto post Gran Premio Storico di Monaco, invece, ancora non è misurabile. Quanto, invece all’attività ospedaliera, le cifre stanno migliorando, anche se il numero di pazienti trattati al pazienti trattati al CHPG (Centro Ospedaliero Principessa Grace di Monaco) rimane ancora alto. Infatti, giovedì 29 aprile, c’erano 10 pazienti ricoverati, di cui 1 in terapia intensiva. Va notato che 3 persone sono residenti tra i pazienti trattati per il Covid-19. Questi risultati, indica il testo trasmesso dal Governo di Monaco ‘sono il risultato degli sforzi fatti da tutti nelle ultime settimane e del progresso della vaccinazione. Attualmente 13.300 persone sono state vaccinate, cioè quasi il 35% della popolazione residente nel Principato. Rispetto a San Marino, che ha lo stesso numero di abitanti, non è segno di gran successo visto che con lo Sputnik sono stati vaccinati il doppio dei residenti monegaschi. Comunque sia il governo di Monaco ha debuttato recentemente con una campagna di vaccinazione indirizzata, sempre su base volontaria, a persone di oltre 45 anni. Vediamo ora cosa sarà possibile fare da lunedì 3 maggio:

  • Praticare sport al chiuso rispettando un rigoroso protocollo sanitario, ossia indossare maschere da parte dei partecipanti e degli insegnanti, presenza di gel idroalcolico e attuazione di un sistema di prenotazione per regolare il numero di sportivi presente.
  • Nei club sportivi, il recupero sarà effettuato applicando i protocolli elaborati dai gestori e convalidato dalla Direction de l’Action Sanitaire (DAS).
  • Per gli sport di contatto o di combattimento, solo la rimessa in forma è possibile: il recupero completo della disciplina sportiva avverrà più tardi.
  • Per gli sport acquatici per i quali è impossibile indossare una maschera di protezione, come la navigazione a vela, sono consentiti così come il canottaggio ma in solitario.

I bar riapriranno la mattina per la colazione e la fascia oraria dei ristoranti sarà prolungata la sera.
o La mattina: i bar che servono la mattina possono prestare servizio tra le 6 e le 11 del mattino. L’accesso è riservato ai residenti, agli impiegati e agli ospiti dell’hotel. Tavoli: possono consumare massimo 6 ospiti per volta e ci deve essere uno spazio di 1,5 metri tra i tavoli.
o A mezzogiorno: l’accesso ai ristoranti è riservato ai residenti, agli impiegati e agli scolari del Principato e gli ospiti dell’hotel; la prenotazione è obbligatori ma il servizio può avvenire solo tra le 11 e le 15.
o La sera, solo i residenti e gli ospiti dell’hotel possono cenare nei ristoranti.
Il servizio che è stato fornito fino ad ora tra le 19:00 e le 21:30 sarà esteso alle 22:00 con un ritorno a casa alle 22:15 per i clienti.

Il coprifuoco tra le 21 e le 6 del mattino rimarrà in vigore per altre due settimane. Lo stesso vale per le norme sul consumo negli esercizi di ristorazione. L‘uso obbligatorio del telelavoro nel settore privato e pubblico rimane in vigore. L’obiettivo è quello di ridurre l’afflusso di persone al di fuori del Principato pur mantenendo l’attività economica. L’evoluzione della situazione sanitaria permette di tornare nuovamente a 4 metri quadrati per persona nei negozi e negli esercizi commerciali, invece degli attuali 6. Indossare una maschera rimarrà strettamente obbligatorio così come il rispetto dei gesti della barriera. Il comunicato del Governo di Monaco si conclude dicendo che ‘la situazione sanitaria, anche se indica una tendenza incoraggiante, ci impone di rimanere attenti e mobilitato. Le autorità sanitarie insistono che tutti devono rimanere vigili nella sfera privata, dove più della metà di tutte le infezioni si verificano durante gli incontri sociali. È quindi necessario essere estremamente cauti e limitare il più possibile questi incontri. È assolutamente necessario rispettare i gesti della barriera durante i momenti di convivialità e rispettare i gesti di barriera durante i momenti di convivialità nel contesto intra-familiare: rafforzare l’igiene delle mani, arieggiare la stanza occupata, fare attenzione a non condividere né bicchieri che posate o piatti. È essenziale che tutti prendano precauzioni per proteggere se stessi e gli altri. Il governo di Monaco si riserva il diritto di adattare queste misure in funzione dell’evoluzione della situazione sanitaria, sempre in consultazione con il Consiglio Nazionale.

QE-MAGAZINE #3 Marzo 2021

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close