• Senza categoria

Monaco incontra Torino: intervista a Giovanna Bottino

Da quando è iniziata questa avventura editoriale, nel 2016, sul cartaceo e poi sullo sfogliabile digitale QE-MAGAZINE abbiamo dato vita ad una rubrica MOiTO (Monaco Incontra Torino) animata dalla giornalista Silvia Giordanino. E’ lei che, nel corso degli anni, ci ha accompagnato alla scoperta dell’elegante Torino, capitale del Piemonte e non solo, scrivendo articoli e segnalando eventi che hanno reso ancora più magica questa regione così cara ai monegaschi le cui origini, sappiamo bene, sono anche piemontesi…

Questa volta invece, come abbiamo già fatto sul numero #2 del 2022, abbiamo deciso di riproporre anche on line l’intervista ad professionista del turismo che, con grande passione, svolge questo lavoro da oltre 30 anni anni. La vediamo qui sorridente, di fronte l’entrata della Residenza Reale reale di caccia, sita a Venaria, a 17 km da Torino. Di questo luogo ne abbiamo parlato ampiamente dei numeri passato, perché è qui che si svolgono regolarmente non solo mostre e concerti e, pensate, il ballo delle debuttanti. Ma torniamo alla nostra guida, la dott.ssa Giovanna Bottino che, come ci svela lei stessa, grazie anche alla sua collaborazione con il BIT, ha compreso, in questo contesto multietnico ‘quanto sia importante saper fare accoglienza e saper far conoscere la propria città a culture diverse, a turisti, o meglio a viaggiatori provenienti da tutto il mondo, motivati dallo stesso interesse e dalla stessa intensità, con cui ognuno di noi ama condividere e scoprire  attraverso l’ arte e la storia una città che sa sorprendere, come è Torino’. Ci dica, dottoressa, lei parla correntemente francese, inglese, spagnolo, portoghese e tedesco di base, ha lavorato come tour leader in Francia accompagnando gruppi di Italiani in Europa e stranieri in Italia incoming/outgoing. Insegna, divora libri, ama viaggiare ed è davvero un’ appassionata della sua professione.

Se dovesse descrivere Torino in poche parole, oltre a quello che ha indicato sul suo sito (cliccare qui per accedervi) cosa direbbe a chi non la conosce affatto? “Torino non si può raccontare, è da vivere: unica nel suo stile antico, elegante e pacata, è una città nel contempo giovane nell’animo e austera. Ma a distinguerla, in questi ultimi anni, è quella sua volontà di rinnovamento e trasformazione tecnologica propria delle metropoli internazionali”. A prescindere dalla metamorfosi urbana che la città ha lentamente fatto sua per accogliere le Olimpiadi invernali, nel 2006, ritiene che ci siano, ancora oggi, delle situazioni, scorci urbani e monumenti poco conosciuti dal turismo di massa e quello d’élite? “Sicuramente ve ne sono molti, io stessa ne scopro ogni giorno. Tuttavia bisogna dire che Torino, come avviene per le signore aristocratiche di un tempo, richiede tempo e va scoperta con gentilezza, tempo e pazienza, perché non si svela tutta d’un tratto. Inoltre esiste in realtà un doppio volto della città che la rende speciale”. Cioé? “Lo si percepisce immediatamente, dalle sue perfette geometrie prospettiche, ad esempio, contrapposte a quelle dei piccoli quartieri, e dalla collina circondata da una luce ed una natura spesso sorprendente”. Ancora una domanda: esistono valide ragioni che possano invogliare i lettori di Qe-magazine a venire a Torino per fare un tour insolito in compagnia di una guida? “Conoscere il centro storico di Torino, da soli, anche grazie ai social ed il web a portata di mano, è già un buon inizio. Ma affidarsi ad una guida in carne ed ossa, in grado di presentare un caleidoscopio di piazze, di palazzi, di preziosi musei, dove si mescolano la leggenda e la storia, senza dimenticare la buona cucina, ecco questi credo siano motivi più che validi, secondo me, per abbandonare il virtuale al reale. Inoltre la volontà di questa città insolita è quello di svolgere un ruolo non secondario nella cultura e nell’arte italiana, e partecipare indirettamente perché questo accada, al fianco di una guida turistica preparate, è solo una questione di opportunità…”. Per maggiori informazioni: Dott.ssa Giovanna Bottino, telefono: +39 3476366657; email diretta : giovannabottino@tiscali.it

QE-MAGAZINE #2 Febbraio 2022

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy