Nel Principato di Monaco l’informazione è sovrana

Saluto con entusiasmo la nascita di una nuova associazione del Principato di Monaco: si chiama Galileo e, come indicato nello statuto, tra le tante cose che intende fare, si è posta come obiettivo di ‘promuovere e organizzare incontri, eventi e iniziative – anche a scopo benefico – volti a individuare soluzioni innovative per lo sviluppo e la crescita dell’essere umano in relazione ai suoi bisogni primari nella società’

Il suo house-organ, ‘Le cahier de Galileo’ è, invece,  la sfida in formato cartaceo che la sua direttrice, l’amica e collega Elena Maria Capitanio, ha lanciato nelle edicole di Monaco e Costa Azzurra in questi giorni. Si tratta di un trimestrale bilingue – francese / italiano – che su oltre 110 pagine accoglie e sviluppa temi dei nostri giorni, con approfondimenti e spunti di riflessione davvero di qualità. Beh, diciamo anche che non posso che essere entusiasta per questa iniziativa di cui, in parte, mi sento coinvolta in prima persona, anche perché ci collaboro come Redattore Capo. Con Elena, fin dal nostro primo incontro, abbiamo trovato spunti comuni e da qui, dal Principato di Monaco soprattutto, pensiamo che fare squadra tra donne sia essenziale quando si vuole uscire dall’ordinario. La necessità di conoscere cose nuove, apprezzare e comprendere a fondo tematiche sociali come quelle nate con la pandemia del coronavirus, permettono di svelare un risvolto positivo se l’insieme stimola spunti per un’analisi critica condivisa con tutti. Al di là delle critiche che, immancabilmente, un progetto di questa portata scatenerà tra coloro che non riescono a vedere oltre il proprio orticello – e credetemi, anche tra colleghi, è molto frequente, ahimè – sono convinta che bisogna creare sinergie positive per perseguire la propria missione che, per noi giornalisti, si fonda su principi essenziali in quanto ‘garanti della veridicità dei fatti nei confronti della comunità cui trasmette informazioni’, come sostengono Bill Kovach e Tom Rosenstiel nel loro libro ‘I fondamenti del giornalismo’. Inoltre, guardando oltre e cercando di approfittare al meglio del vantaggio che una smanettona come me può vantare, dopo 5 anni di ‘gavetta’ digitale con QE-MAGAZINE e 201 numeri editati, l’idea di un cartaceo ben si sposa con canali nuovi di comunicazione come Telegram.

Ne approfitto infatti per rendere noto che da diversi mesi esiste anche un canale QE dedicato all’informazione monegasca dal titolo ‘MONACO POCKET’: qui sono diffuse le principali notizie che riguardano il Principato di Monaco e l’accesso è gratuito per tutti. La verità, però, è che ci sono talmente tanti nuovi media professionali che per i lettori c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tuttavia vedo con ottimismo il futuro dell’editoria classica e innovativa e mi auguro che, per quanto sia difficile immaginare il mondo esattamente com’era prima della Covid19, vorrei puntare una fiche in più sulla democraticità del web ed il suo buon uso: anche in rete è possibile creare la grande forza che l’empatia, quella strana alchimia che si instaura tra persone simili, accomuna pure iniziative digitali complementari. Chissà se in questo modo si riesca creare movimenti di persone di buon senso, capaci di trasmettere armonia e idee positive, ovunque esse siano. Buona lettura allora QE-MAGAZINE #4 Aprile 2021

QE MAGAZINE #4 APRILE 2021

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

7 risposte

  1. 05/11/2021

    […] È online il numero 3/2021 della Rivista “Le Cahier de Galileo”, pubblicazione franco-italiana, di cadenza trimestrale, diretta dalla giornalista Maria Elena Capitanio, Presidente del think tank Galileo. […]

  2. 05/11/2021

    […] È online il numero 2/2021 della Rivista “Le Cahier de Galileo”, pubblicazione franco-italiana, di cadenza trimestrale, diretta dalla giornalista Maria Elena Capitanio, Presidente del think tank Galileo. […]

  3. 05/11/2021

    […] È online il numero 2/2021 della Rivista “Le Cahier de Galileo”, pubblicazione franco-italiana, di cadenza trimestrale, diretta dalla giornalista Maria Elena Capitanio, Presidente del think tank Galileo. […]

  4. 10/02/2022

    […] Roma, Club TI Milano, CGT, Clusit,  CNA Professioni, CoLAP, Galileo, Privacy Italia, Protech, SIT, SOS […]

  5. 15/02/2022

    […] da: AgID, AICA, ANAI, Anorc, CDTI Roma, CGT, ClubTi Milano, Clusit, CNA Professioni, CoLAP, Galileo, Privacy Italia, Protech, SIT, SOS Archivi, […]

  6. 15/02/2022

    […] ideato e organizzato da Digital & Law, è patrocinato da: AgID, AICA, ANAI, Anorc, CDTI Roma, CGT, ClubTi Milano, Clusit, CNA Professioni, CoLAP, Galileo, Privacy […]

  7. 30/03/2022

    […] & Law ed ha ricevuto il patrocinio di: Agenzia per l’Italia Digitale,  Galileo, Procedamus, SIT – Società italiana di Telemedicina, Sos […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy