• Senza categoria

Monaco: Sassan Behnanm-Bakhtiar splendono nei saloni Sotheby’s di Monaco

Corone stilizzate (sarà un omaggio alla scomparsa della Regina Elisabetta II) ma anche tele in lino su cui strati di colore evocano suggestioni antiche, provocano riflessioni spiccando sulle bianche pareti della galleria Sotheby’s Monaco che accoglie così, fino al 26 settembre, le opere dell’artista Sassan Behnanm-Bakhtiar

Cosa rende unica un’opera d’arte? Il messaggio nascosto che l’autore cerca di rivelare all’osservatore, i colori, la tecnica o quell’energia impalpabile che sprigiona i tratti che lo contraddistinguono? Per l’artista multidisciplinare Sassan Behnanm-Bakhtiar iraniano d’origine e francese d’adozione (vive poco lontano dal Principato di Monaco), quello che conta è testimoniare il momento, fortunato, di chi vive, e crede con passione in quello che fa, e raccontarlo con i suoi dipinti su tela o lino, impiegando olio creati da lui – e mai replicabili – rimane un suo marchio di fabbrica. Lasciata Londra ed i suoi colori poco brillanti, quando si esprime con il pennello ritorna ad essere bambino che invita gli spettatori a seguirlo. Dal titolo ‘Journey with’ la nuova direttrice della galleria Sotheby’s Monaco, Louise Grether, accoglie dunque ben 27 opere di questo poliedrico artista che, strato su strato, provoca reazioni chimiche e modifiche delle forme grazie al caratteristico raclée di peinture, con le quali invita alla riflessioni ma anche alla meditazione. Assolutamente non ‘ribelle’, quanto piuttosto zen ed introspettivo, Sassan cerca di proiettarsi nel futuro cercando di coinvolgere i giovani attraverso la sua arte, stimolando la creatività come forma di reazione alla quotidianità, spesso non così serena, che circonda non solo loro ma tutti noi. E se la sua massima aspirazione è generare quello che lui definisce un ‘click’ una specie di rivelazione proveniente da un messaggio sotteso, dall’altro ritiene che le sue opere potrebbero catalizzare l’attenzione in quanto il medium può e deve interagisce con l’ambiente che lo circonda. E’ così che l’esposizione effimera allestita a Monaco deve essere intesa: una sorta di testimonianza di quella vita, la sua, che per ragioni diverse gli ha permesso di centrarsi sui valori della vita, quelli autentici, che con la moglie cerca di trasmettere ai tre figli. Infine, cosa non irrilevante, l’esposizione allestita dal 6 al 26 settembre 2022, è insertita nel quadro di un’asta di beneficenza di arte contemporanea prevista il 16 settembre 2022, animata da Sassan Behnam-Bakhtiar e Ali Jassim e organizzata da Pierre Mothes, vicepresidente di Sotheby’s Francia, permette la raccolta di fondi destinati alla Fondazione Principe Alberto II di Monaco. In particolare Sassan crea per l’occasione un opera dal vivo, un dipinto realizzato in armonia con i suoni e i testi del pluripremiato musicista britannico Tinie Tempah. Vibrazioni e emozioni da non perdere! Per info cliccare qui

QE-MAGAZINE #7

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy