• Senza categoria

Dante Alighieri di Monaco: l’attesa performance Luigi Di Fiore è alle porte…

E’ organizzato il prossimo giovedì 19 maggio, nuovamente con il patrocinio de l’Ambasciata d’Italia, il prossimo spettacolo coordinato dall’associazione Dante Alighieri di Monaco, con la partecipazione di Luigi Di Fiore

Giovedì 19 maggio, alle 20h00 al THÉÂTRE DES VARIÉTÉS lo spettacolo teatrale in italiano intitolato VERSO DANTE, con Luigi Di Fiore e la regia di Tommaso Agnese si prepara, finalmente, a conquistare il pubblico monegasco dopo l’annullamento dello scorso 21 aprile, data inizialmente prevista per accogliere questo intenso monologo scritto da Luigi Di Fiore e Tommaso Agnese. Lo rende noto la stessa associazione monegasca che, con questo appuntamento “rinnova le celebrazioni dell’anniversario dei 700 anni della scomparsa” con un evento che “mette al centro l’importanza della cultura spesso depauperata di valore, che nel terzo millennio sembra cancellare la nostra storia”.
Il protagonista interpretato da Luigi Di Fiore, sale sul palco trascinandosi tra stracci e miserie, si trasforma magicamente in un cantastorie narrando di vicende dimenticate nel tempo mettendosi nei panni degli eroi immaginari del passato. Chiuso nella sua solitudine, si legge, Di Fiore interpreta questo uomo che ha viaggiato di città in città ” per portare il suo messaggio, ma nessuno lo ha ascoltato e si ritrova abbandonato, vittima di un tempo la cui involuzione si circonda spesso di una cultura dimenticata. Alla ricerca di qualcuno che lo ascolti, l’uomo ricostruisce l’origine della lingua volgare descrivendo il mondo della Divina Commedia, i luoghi dove Dante, accompagnato da Virgilio, si muove e interagisce”. Il monologo, a questo punto, sembra voler poco a poco condurre lo stesso spettatore in un viaggio appassionante e coinvolgente, in cui il protagonista, sfogliando il libro magico che porta sempre con sé, è lì sul palco ad intrattenerli elencando tutti i racconti del suo repertorio. “Con le movenze di un folle, ma lo spirito di un saggio, le parole dell’uomo viaggiano indietro nel tempo fino ai nostri antichi padri ellenici, per poi approdare alle origini della lingua volgare. Ed è allora che egli si trasforma e, spingendo lo spettatore nel racconto, attraversa accompagnato da una musica tribale, l’Inferno di Dante in un viaggio della mente e dello spirito. Ed è così che, indossando lui stesso i panni di alcuni dei personaggi della Divina Commedia, da Ulisse, al conte Ugolino, a Paolo e Francesca ci farà rivivere
l’importanza della storia di un testo che ha dato vita alla nuova lingua italiana. La luce, realizzata dal direttore della fotografia Davide Manca, tramite l’utilizzo dell’alternanza di diversi colori, farà risaltare le sequenze dello spettacolo separando i vari momenti di trasformazione del personaggio” indica il comunicato stampa.

Ma chi è Luigi Di Fiore? Diplomatosi nel 1985 alla bottega teatrale diretta da Vittorio Gassman, l’anno successivo il nostro viene scelto, tra mille candidati, per rappresentare il ruolo di Don Giovanni «Elvira o la passione teatrale» diretto da Giorgio Strehler. Rimane al Piccolo Teatro fino al 1988. Interprete conosciuto grazie anche alla partecipazione a numerose e importanti fiction televisive italiane, quali Un posto al sole, La piovra , Distretto di Polizia , Incantesimo, Provaci ancora prof, Mani pulite. Partecipa a film di respiro internazionale e nel 2001 vince il palmarès come migliore attore al Festival du Cinema de Paris. Nel 2016 Interpreta il personaggio che lo consacra come uno dei più raffinati
interpreti drammatici del panorama italiano in “Scomparsa” e poi ancora in “Questo nostro amore ’80” al fianco di Neri Marcorè. Nonostante l’intensa attività come attore di cinema e di fiction, Di Fiore non abbandona mai l’attività teatrale. Ultimamente è andato in scena con Sonata a Kreutzer (Lev Tolstoj) regia T. Alborghetti,G. Carrassi ; Sogno di una notte di mezza estate di (W.Shakespeare) regia di Daniele Nuccetelli ; e Macbeth (W. Shakespeare) regia di A. Di Stasio

QE-MAGAZINE #4 2022

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy