• Senza categoria

L’essenza di Grace Kelly nel Principato di Monaco in un percorso originale

Per celebrare il suo compleanno (oggi, 12 novembre 2020 avrebbe compiuto oggi 91 anni) all’amata ed indimenticabile Principessa Grace di Monaco abbiamo voluto dedicare l’itinerario intitolato Percours Principesse Grace, o quello che ne è rimasto oggi…

L’idea, secondo noi, era vincente! Inizialmente composto da 25 tappe sparse su un tragitto di circa 5,5 km esteso in tutta la città, chi decideva di percorrerlo era invitato a seguire una originale narrazione centrata sia sui principali luoghi da visitare del Principato che sulla mitica figura della Principessa Grace di Monaco, immortalata dal suo arrivo nel Principato (1956) fino all’inaugurazione del teatro a lei intitolato (1981). Questa iniziativa faceva parte di un progetto ‘digitale’ ante litteram, lanciato nel 2007 in occasione della mostra ‘Les Années Grace Kelly, Princesse de Monaco’ organizzata al Grimaldi Forum, una esposizione che riscosse un tale successo da diventare itinerante nel mondo. L’anno successivo, nel 2008, il tragitto fu perfezionato attraverso il ricorso ad una tecnologia all’epoca innovativa, ora inserita in quasi tutti i device, nota come NFC: bastava poggiare lo smartphone ad uno dei totem che troneggiava in città e immediatamente si poteva leggere la storia narrata in quel punto esatto. Il Percours Principesse Grace, nonostante non sia più strutturato per connettersi a questa tecnologia utilizzata oggi, per esempio, per pagare direttamente dal proprio telefonino, in qualche modo continua ad ammaliare il turista che mentre ammira le foto esposte verticalmente, leggendo le brevi diciture di spiegazione, riesce a percepisce ancora la presenza dell’iconica moglie del Principe Ranieri III. Del resto Grace di Monaco, se non fosse scomparsa il 14 settembre del 1982 a seguito del tragico incidente stradale, avrebbe festeggiato il suo 91° compleanno.

Di lei come attrice, donna e madre ne abbiamo parlato, lo scorso anno, in un servizio andato in onda su Rai2 – clicca qui per vederlo. Oggi, invece lo abbiamo fatto attraverso un collegamento telefonico realizzato grazie al collega Marco Casa, per RadioNizza.it. Ritorniamo al Percours Principesse Grace di Monaco: purtroppo come ogni progetto innovativo che si rispetti anche questo ha perso il suo smalto nel tempo. Per scoprirli tutti i totem ancora esistenti bisogna impegnarsi in una specie di caccia al tesoro benché, come ci informa l’ufficio del Turismo e dei Congressi di Monaco, ‘alcuni di essi sono stati spostati provvisoriamente a causa dei lavori in corso‘. Eppure, a nostro modesto parere, questo modo diverso ed interattivo ideato per visitare Monaco, non è mai stato abbastanza apprezzato. Basti pensare che le leggende di ogni foto erano accessibili in 5 lingue con cui si illustravano episodi che permettevano di comprendere meglio la vita di uno dei personaggi più emblematici del mondo e dello stesso Principato di Monaco. Nella guida cartacea, non più disponibile, era fondamentale per non perdersi. Con essa sembrava di seguire la memoria della Principessa, ricordandone ogni suo passaggio, dalle inaugurazioni fino alle foto scattate in strada mentre accompagnava i figli a scuola. Ancora oggi il Percours Principesse Grace rappresenta un bel modo di coniugare il turismo eco-sostenibile con la storia di un paese che guarda al futuro dimenticando, a volte, il suo passato glorioso…

QE-MAGAZINE #27

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy