• Senza categoria

Principato di Monaco: riapre la spiaggia del Larvotto

Visita ufficiale alla spiaggia del Larvotto, in mattinata, di Marie-Pierre Gramaglia, Consigliere del Governo – Ministro dei Lavori Pubblici, dell’Ambiente e dell’Urbanistica di Monaco. Il sito balneare, che riapre al pubblico da sabato 4 luglio a domenica 13 settembre, non è ad accesso libero ma segue i seguenti orari: 7.00 alle 20.00 in luglio e agosto e dalle 8.00 alle 19.00 in settembre. Lo comunica con una nota il Governo di Monaco che riporta anche la dichiarazione del Consigliere-Ministro Gramaglia: “Se questa spiaggia aprirà tra qualche giorno, è grazie agli sforzi di tutto il team che ha continuato ad operare anche durante il periodo di contenimento, nel rigoroso rispetto di misure sanitarie. A loro indirizzo i miei ringraziamenti. Abbiamo voluto infatti che i lavori proseguissero, al contrario degli altri cantieri pubblici, perché eravamo certi che i monegaschi e i residenti, terminato il lockdown, sarebbero stati felice di trovare spazi di qualità, accessibili e di facile utilizzo”. A monitorare il rispetto delle regole sanitarie sono stati incaricati gli agenti della DPMA, mentre il controllo qualità delle acque, come ogni anno durante la stagione estiva, sono fornite dalla Direzione dell’Ambiente di Monaco. L’accesso alle spiagge è consentito dall’avenue Princesse Grace: per agevolare il transito pedonale è stata costruita una passerella che scavalca i lavori del cantiere, e permette di raggiungere l’entrata o, successivamente l’uscita, attraverso l’impiego di un ascensore o delle scale, entrambi separati secondo quanto previsto dalle norme post Covid-19.

Visita del Ministro Gramaglia sul sito balneare del Larvotto, Monaco (©Direction de la Communication-Michael Alesi)

Le misure sanitarie applicate sul sito balneare di Monaco sono quelle previste dalla DASS ( Direction de l’Action Sanitaire) nei riguardi dei negozi, bar, ristoranti e gli ascensori pubblici e, sulla spiaggia, la distanza interpersonale deve rispettata. Ci saranno appositi cartelli, immaginiamo, che provvederanno sensibilizzare i villeggianti che usufruiranno della spiaggia. Inoltre è stata costruita una palizzata che separa la spiaggia dal cantiere e, per merito del Dipartimento di Sviluppo Urbano, abbellito il sito grazie ad una ottantina di 80 alberi decorativi. A livello pratico, leggiamo nella nota, sono disponibili docce e servizi igienici allestiti per l’occasione, accessibili anche a persone con mobilità ridotta. Previsti inoltre due punti ristoro che propongono snack e ristorazione poco formale ma comunque ricercata, una bistronomia, insomma ( brasserie/gastronomica). Al fine di proteggere la spiaggia dalle mareggiate, in entrambe le insenature sono stati installati dei geotubi, costituiti da calze in geotessuto riempite di sabbia che formano un muro dal fondo a 1 metro dalla superficie dell’acqua. Questa struttura si aggiunge alla rete anti-medusa che da anni viene posata in questa insenatura artificiale di Monaco a protezione dei bagnanti. Il parcheggio, invece, rimane aperto con capacità limitata e una sola rampa di accesso. Tuttavia i lavori continueranno dietro la palizzata per tutta l’estate: l’obiettivo è di aprire completamente la spiaggia e i negozi entro l’estate del 2021. Riuscirà il Governo di Monaco a raggiungere questo ambizioso traguardo?

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 05/07/2020

    […] anno – clicca qui per leggere l’articolo – così come abbiamo relazionato qui della visita ufficiale del sito da parte della Consigliera – Ministro delle infrastrutture di […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy