• Senza categoria

Principato di Monaco: prolungate al 15 aprile le misure adottate per il COVID19

La Pubblica Sicurezza del Principato di Monaco garantirà la rigorosa applicazione delle disposizioni adottate per contenere da diffusione del COVID19 e sarà autorizzata a multare i trasgressori con sanzioni fino a 200 euro. Le nuove misure sono emanate da SAS il Principe Alberto II di Monaco. Nel frattempo sono 42 i positivi e 47 confinati presso le proprie abitazioni. Tra questi anche illustri monegaschi e 5 persone che lavorano in ospedale.

E’ nuovamente su indicazione di S.A.S. il Principe Sovrano e, ovviamente, seguendo l’esempio delle misure adottate dalla Repubblica francese, che il Governo del Principato di Monaco comunica ufficialmente di regolamentare temporaneamente i viaggi fino al 15 aprile 2020 compreso applicando le misure restrittive tuttora in corso per contenere la diffusione del virus. “È essenziale – recita la nota – ricordare che il virus non circola da solo, è il movimento delle persone che promuove la pandemia. Per questo motivo il Governo di Monaco, su richiesta di Sua Altezza Serenissima il Principe Sovrano, ha adottato una serie di misure a tutela della comunità nazionale”.Come è avvenuto per questi ultimi 10 giorni, sono autorizzati solo trasferimenti per forniture alimentari, cure mediche e assistenza a un membro della famiglia in difficoltà, come è consentita anche una breve escursione a piedi con animali domestici o per attività sportive individuali.

Per il Principato di Monaco le misure applicate e normate dal Governo di Monaco sono sicuramente più permissive rispetto all’Italia. Rimangono comunque chiusi i negozi non essenziali per la vita del paese e tra questi menzioniamo i ristoranti, caffè, teatri, cinema, casinò e discoteche. A rimanere aperti sono: – Negozi e mercati alimentari, – Farmacie, – Tabacchi e uffici stampa, – Distributori di benzina e banche. Sono mantenute anche le restrizioni sui viaggi notturni tra le 22.00 e le 5.00, vale a dire il coprifuoco che si più contravvenire solo si appartiene al personale debitamente autorizzato a muoversi a causa della natura essenziale delle loro missioni ( personale di assistenza e di cura, forze di sicurezza e sanitarie) o qualsiasi altra persona che giustifichi una necessità imperativa come, ad esempio, l’assistenza a una persona fragile. Apparentemente la fine delle restrizioni sopra indicate coincidono con la data del picco di contagiati, secondo quanto indicato recentemente dal personale medico del Principato di Monaco

QE-MAGAZINE 2020 #11

QE-MAGAZINE è l’unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter). Alla versione gratuita affianca anche una versione stampabile del magazine destinata ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale MONTECARLOBLOG

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy