• Senza categoria

Principato di Monaco: partite le collette e le raccolta beni di prima necessità pro Ucraina

Se su questo conflitto in corso tra la Russia e l’Ucraina ci sono ancora pareri discordanti, per quanto la maggioranza deplori l’uso delle armi per la risoluzione di problematiche risalenti a diversi anni fa, la raccolta fondi da destinare agli esodati e a chi, nonostante tutto, ha deciso di rimanere nelle loro case a rischio della propria stessa vita, fa proseliti anche nel Principato di Monaco…

Ultima della lista in ordine di organizzazione, per il momento, è il Comune di Monaco che, insieme ad altre entità, si sta mobilitando per raccogliere beni di prima necessità destinati alla popolazione ucraina. E lo fa allestendo un centro di smistamento presso l’Espace Léo Ferré giovedì 3 marzo e venerdì 4 marzo, dalle 9 alle 17.30. Sono richiesti, come indicato direttamente dall’ambasciata ucraina in Francia, diverse cose, tipo:
– per la logistica: sacchi a pelo, coperte di sopravvivenza.
– per l’igiene: gel e saponi per il corpo, dentifricio, spazzolini da denti, pannolini e latte per bambini, rasoi, schiuma da barba, assorbenti.
– per il primo soccorso: guanti monouso, maschere chirurgiche, bende, soluzioni antisettiche.
Tutto il materiale sarà impacchettato e trasportato dalla Protezione Civile ma, poiché siamo ancora in emergenza pandemia, l’applicazione di misure di barriera devono essere rigorosamente rispettata durante il deposito delle donazioni, ossia resta obbligatorio indossare una maschera e disinfettarsi le mani utilizzando il gel idroalcolico all’ingresso. Questa iniziativa, tuttavia, come anche quelle private, sono aperte a tutte ma, per dovere di cronaca, elenchiamo qui sotto quelle principali:

  • Croce Rossa di Monaco. Dopo aver messo a disposizione 80 mila euro della centrale sede di riferimento – ossia la Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa [IFRC], la Croce Rossa ha riferito che utilizzerà la somma “per garantire la protezione e l’assistenza della popolazione civile, compreso il sostegno psicosociale, la distribuzione di aiuti di emergenza (cibo e altro), la fornitura di servizi di primo soccorso e altri servizi sanitari ai feriti e ai malati”. Tuttavia, chi desidera fare una donazione può cliccare sul sito www.croix-rouge.mc/faire-un-don/ oppure inviare un assegno intestato alla Croce Rossa Monegasca (27 Boulevard de Suisse 98000 Monaco)
  • Caritas Monaco. Come indicato in un comunicato apprendiamo che ‘la Caritas Ucraina, sta lanciando l’allarme e dispiegando una risposta umanitaria di emergenza. La situazione si sta deteriorando di ora in ora. Le operazioni di guerra stanno aggravando ulteriormente la già precaria situazione umanitaria in Ucraina orientale. Le persone vivono in isolamento, non hanno abbastanza da mangiare, né riescono a riscaldare le loro case. Le squadre mobili di Caritas Ucraina si sono recate nella zona per distribuire generi alimentari di base, bricchette per il riscaldamento e cibo per gli anziani, oltre a materiali utili per proteggere coloro che sono rimasti nelle loro case dal gelo o che sono rimasti nei loro rifugi danneggiati, così come medicine e carte di pagamento per comprare vestiti caldi’. Inoltre, l’Arcivescovo David, nello stesso testo, sottolineando che la Chiesa cattolica nel Principato non ha la vocazione di interferire in questioni di politica internazionale, incoraggia tutte le iniziative he permettono l’avvio dei negoziati e ricorda, seguendo il Santo Padre, che “qualsiasi guerra lascia il mondo peggiore di quando è iniziata. La guerra è sempre un fallimento della politica e dell’umanità, una vergognosa capitolazione, una sconfitta davanti alle forze del male. La guerra è sempre un fallimento della politica e dell’umanità, una vergognosa capitolazione, una sconfitta davanti alle forze del male. (Papa Francesco, Fratelli tutti, #261)”. Per fare una donazione a Caritas Monaco tramite bonifico bancario: “Arcidiocesi di Monaco – Caritas Monaco”. Codice IBAN: MC 36 1273 9000 7001 1622 7000 T85 Addebito diretto: CFM ALBERT 1ER – Codice Swift: CFMOMCMXXXX
  • La chiesa ortodossa russa di Monaco, per via della parrocchia di Sant’Elena, invece, esorta alla pace con un testo più pedagogico, una sorta di predica in cui la preghiera è indicata come migliore arma per fermare l’orrore della guerra in corso: “Cari fratelli e sorelle! Gli ultimi giorni sono stati fonte di grande stress e ansia per tutti noi. Gli eventi in Ucraina ci hanno lasciati spaventati e perplessi. Come possiamo continuare a vivere? Nonostante i problemi etnici di questo conflitto, ricordiamoci che siamo prima di tutto fratelli e sorelle in Cristo! A Monaco, la nostra parrocchia della Chiesa ortodossa russa all’estero contempla molte nazionalità. Come parrocchiani, siamo russi, rumeni, ucraini, serbi, greci, bulgari, libanesi e giovani monegaschi, che si riuniscono e fanno la comunione. Inoltre, siamo tutti uniti da Cristo, il nostro Dio. Assistendo allo spargimento di sangue e all’orrore della guerra, noi, a nome di tutto il consiglio della parrocchia “Santa Imperatrice Elena”, vi esortiamo a pregare Dio per la pace e la giustizia! Che il tuono delle armi si plachi e l’odio si fermi! Che l’amore e la verità regnino! Che la cosa più importante per tutti gli ortodossi non sia l’economia e la politica, ma la fede in nostro Signore Gesù Cristo, al quale sia gloria nei secoli dei secoli! www.egliserusse.mc
  • Un aiuto per gli animali: secondo quanto riferito dal quotidiano Monaco Matin, si organizzano collette anche per gli animali. Marina Toselli e Danielle Laplanche, in collaborazione con l’associazione Pompiers Grasse Menton pour l’Aide Humanitaire, invitano coloro che lo desiderano a fare donazioni di crocchette e cibo per animali domestici. I doni possono essere consegnati direttamente alla clinica veterinaria Soleil (1) a Cap-d’Ail o al salone di toelettatura U Can U Gatu (2) a Fontvieille durante gli orari di apertura dei due stabilimenti fino all’11 marzo. “. La clinica stessa, invece, donerà medicine e prodotti di emergenza. Quanto raccolto sarà spedito in un convoglio tramite la stessa associazione. 1 – Clinique vétérinaire du Soleil a Cap-d’Ail: da lunedì a venerdì 8.30/12.30 – 14.00/6.00 e sabato 9.00/12.00. 2 – U Can U Gatu Grooming: da lunedì a venerdì 9-19 e sabato 10-17.

BREAKING NEWS di giovedì 3 marzo 2022: il Comune di Monaco rende noto che una sottoscrizione è aperta a partire da venerdì 4 marzo 2022 a favore del popolo ucraino. L’insieme delle somme riscosse sarà intégralement riversato alla Croix Rouge Monégasque e alle alle associazioni la cui azione è riconosciuta dal governo centrale. Per maggiori informazioni cliccare qui

QE-MAGAZINE #2 Febbraio 2022

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 14/03/2022

    […] Contestualmente molte associazioni, pubbliche e private di Monaco, si sono mobilitate per dare un aiuto concreto ai rifugiati fuggiti dalle città colpite più duramente da questa guerra le cui propagande continuano a […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy