• Senza categoria

Principato di Monaco: omaggio al Mediterraneo con la mostra allestita nella stazione ferroviaria

Per la quarta volta consecutiva, dall’inizio del 2022, l’atrio principale della stazione di Monaco Monte-Carlo ospita una esposizione fotografica estemporanea, accessibile non solo ai viaggiatori ma a chiunque ami l’arte e la fotografia. Questa volta si rende omaggio alla costa mediterranea con la mostra intitolata “TERRA DI MARE” ove il profilo del Principato di Monaco spicca tra le tante immagini proposte

Monaco, Cap d’Ail, Roquebrune, Mentone, Ventimiglia. In lontananza, a volte, la Corsica che si svela ai più mattinieri. Ma cosa hanno in comune tutti questi paesi costieri, perle della Costa Azzurra? Semplice, è il Mediterraneo che delinea l’orizzonte e che, per i prossimi due mesi, è illustrato con le opere esposte nella Stazione di Monaco Monte-Carlo.

“Questo “mare in mezzo alla terra”, arena liquida di un gigantesco anfiteatro in cui da sempre si svolgono commedie e tragedie, lascia intravedere una dualità tra mondo sensibile e mondo divino, un cenno alla saggezza antica. Guidato in questa ricerca di senso e di estetica da Jean Cocteau e Giorgio de Chirico, maestri della messa in scena e del mistero, Gilles Cappadoro cerca di domare attraverso il suo obiettivo una radiazione solare che irradia una natura il cui aspetto è immutabile. Di origine siciliana, Cappadoro vive oggi sulla sponda settentrionale del Mediterraneo dopo aver trascorso i primi anni della sua vita su quella meridionale. È un fotografo autodidatta fin dalla giovinezza, durante la quale ha dedicato molto tempo a scattare foto, sviluppare pellicole d’argento e poi ingrandirle. Il suo lavoro fotografico attuale si basa sulla sua contemplazione quotidiana del mare e quanto esposto a Monaco, foto principalmente in bianco e nero, in cui si si risaltano i toni blu del mare e del cielo, riescono in qualche modo ad enfatizzare l’aspetto grafico e romantico dei panorami. L’esposizione allestita nella stazione monegasca è composta di 11 scatti monocromatici in scala di verde, una tonalità ispirata alla patina evanescente dei bronzi antichi, questi testimoni millenari dell’odissea mediterranea, ci colpisce per il potere ipnotico del contrasto tra luce e ombra: armonizzare la luce e l’ombra del mare è una sfida, ma anche per la sua capacità di armonizzare gli opposti e creare un legame tra lo spazio, che rimane, e il tempo, che passa. Inaugurata giovedì 22 settembre nel tardo pomeriggio, in presenza dell’ambasciatore francese a Monaco, Laurent Stefanini e Fabrice Morenon, direttore generale di Hubs&Connexions PM responsabile della stazione gestione della stazione, l’esposizione “TERRA DI MARE” è accessibile fino al 18 novembre

QE-MAGAZINE #7

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy