• Senza categoria

Ultima ora: il Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco ’emigra’ all’SBM

Da giorni circolavano voci sul fatto che il Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco, Stéphane Valeri, non si candidasse più in seno a questa istituzione rappresentante la volontà del popolo monegasco. Ed ora, con un’accorata lettera di commiati, lo stesso comunica la sua decisione di passare al timone di un’altra grande realtà del Principato: la SBM

Avrebbe potuto essere un ‘coup de theatre’ se qualcuno, anzi più di una persona, avesse spoilerato la decisione che vede Stéphane Valeri allontanarsi dall’Emiciclo, per andare a sedersi invece, a partire dal 3 aprile 2023, tra i membri del Consiglio di amministrazione del gruppo Société des Bains de Mer (SBM), cessando le sue funzioni di Presidente del Consiglio nazionale di Monaco da lunedì 3 ottobre prossimo. L’annuncio arriva via un comunicato stampa, una sorta di lettera aperta con la quale sono sintetizzate le maggiori azioni svolte dal Consiglio Nazionale durante il suo ultimo mandato. Del cambiamento al timone dell’SBM c’è stata una anticipazione espressa stamattina dallo stesso Presidente della dell’SBM Jean-Luc BIAMONTI in conferenza stampa, poiché è colui che Valeri dovrà rimpiazzare su richiesta dello stesso Sovrano.

“Nel febbraio 2018, il popolo monegasco ha riposto la sua fiducia in me, permettendomi di svolgere un nuovo mandato come Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco. Come avevo indicato, da quasi cinque anni mi sono impegnato a fondo per 5 anni nell’esercizio di queste funzioni al servizio dei miei connazionali e dei miei compatrioti e lo Stato, abbiamo riportato il Consiglio nazionale al posto che gli spetta all’interno delle istituzioni del nostro Paese. La maggior parte dei nostri impegni sono stati rispettati, in particolare per quanto riguarda l’alloggi demaniali destinati ai monegaschi, così come le questioni sociali e la posizione dell’Assemblea nei confronti dell’Unione Europea. Oltre ad un importante lavoro di ammodernamento delle nostre leggi, in collaborazione con il Governo governo, sotto l’autorità del Principe Alberto II, questo mandato è stato caratterizzato da una crisi sanitaria storica. Nell’ambito del Comitato congiunto di monitoraggio istituito dal Principe Sovrano, il Consiglio Nazionale ha lavorato nell’unità delle istituzioni e nell’unità nazionale, per formulare proposte al fine di proteggere la popolazione, sostenere gli attori economici e i dipendenti, e per preparare la ripresa. Il Consiglio nazionale da allora ha continuato a lavorare in modo sereno e costruttivo, nell’interesse generale, perpetuando così lo spirito di unità nazionale, condiviso da tutti i rappresentanti eletti. È quindi con un senso di dovere compiuto e con il desiderio di servire gli interessi del Principato in modo diverso, che sono in grado di presentare la mia relazione nell’interesse del Principato, cessando le mie funzioni di Presidente del Consiglio nazionale da lunedì 3 ottobre prossimo. Ho accettato di essere membro del Consiglio di amministrazione del fiore all’occhiello dell’economia del nostro Paese, fiore all’occhiello economico del nostro Paese, la Société des Bains de Mer. Sarò chiamato a succedere a Jean-Luc BIAMONTI in qualità di Presidente della dell’SBM, a partire dal 3 aprile 2023. Mi unisco quindi a questo grande azienda a cui io e la mia famiglia siamo molto legati da diverse generazioni”

QE-MAGAZINE #7

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy