Principato di Monaco: attesa la creazione di una cellula di crisi monegasca

Per quanto Monaco sia, apparentemente, un’isola felice (solo 2 casi segnalati ad oggi) dall’11 marzo è caduta su tutti la mannaia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel momento esatto in cui ha dichiarato la pandemia per il Covid19 per quanto identificata come ‘gestibile’.

I numeri istituiti per il #Covid19 a Monaco

Di fatto, e questa sarebbe la bella notizia, stando alle affermazione di noti esperti in epidemiologia, la diffusione di questo virus così aggressivo sarebbe controllabile solo ed esclusivamente se tutti i Paesi adottassero gli stessi standards, ossia #tuttiacasa. Purtroppo però non è facile convincere i capi di Stato a trovare una condotta comune: interessi economici, politici e superficialità rendono i fautori di decisioni drastiche sempre più impopolari. La Francia di Macron, intanto, va alle urne e da lunedì chiude tutti gli istituti scolastici ma si prepara al peggio, rimandando solo il problema.

Point Presse Covid 19 ©Direction de la Communication Michael Alesi

Per questa ragione non è nemmeno troppo criticabile gli apprezzabili sforzi che il Governo di Monaco sta mettendo in campo mentre, contemporaneamente, le precauzioni messe in atto dall’Ambasciata italiana a Monaco, secondo quanto pubblicato sul loro sito ( “gli uffici saranno aperti al pubblico limitatamente ai casi di comprovato urgenza” ) lasciano presagire qualcosa di più grave o quanto meno in linea alle istruzioni fornite dal Governo italiano. Intanto l’Automobile Club di Monaco, secondo le nostre fonti, continua a lavorare per organizzare il prossimo Gran Premio Storico di Monaco. Sul nostro ultimo numero di QE-MAGAZINE (per leggerlo clicca qui) abbiamo riferito dei contenuti principali comunicati dal Governo di Monaco, ma dimoriamo fiduciosi sulle azioni portate avanti dal Consiglio Nazionale di Monaco che veglia costantemente sullo sviluppo della situazione, stimolando chi di dovere a prendere tutte le misure necessarie nell’interesse della popolazione. Per questo, oltre ad aver appreso tramite l’ATP tour della sospensione di 6 tornei, tra cui quello del Rolex Monte Carlo Masters (poi confermato anche dalla SMETT), fondamentale deve essere la linea politica intrapresa dopo la terza riunione dalla crisi #Coronavirus organizzata il 12 marzo nel pomeriggio al Palazzo – presenti il Principe Alberto II, i suoi consiglieri ed il membri del Governo – a cui segue l’incontro previsto venerdì 13 marzo alle 14h00 tra il Primo Ministro di Monaco, Serge Telle, i Consiglieri-Ministri del Governo di Monaco ed i Presidenti del Consiglio Nazionale Stèphane Valeri e quello del C.I.S.A.D. (Commission des intérêts sociaux et des affaires diverses ) Christophe Robino . In attesa della comunicazione ufficiale si ricorda l’appello all’unità nazionale che risuona, nelle dichiarazioni rilasciate dal consigliere del Consiglio Nazionale Brigitte Boccone-Pagès come un monito: “In questa fase, è necessario che gli enti statali, il Governo di Monaco ed il Consiglio nazionale, siano uniti all’interno di una “cellula di crisi” creata tra le nostre due istituzioni. Questa “cellula ristretta”, che non ha ancora un’esistenza o un nome formale, esiste già di fatto. Consente di condividere, almeno una volta alla settimana, gli elementi relativi alla cura di questa epidemia in termini di azione pubblica, in particolare per consentire una comunicazione pubblica unitaria, razionale ed efficace. Ci auguriamo che sia formalizzato, che dia luogo a comunicazioni congiunte e che questi incontri continuino oltre la riunione prevista per venerdì 13 marzo“.

QE-MAGAZINE #9

QE-MAGAZINE è l’unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter). Alla versione gratuita affianca anche una versione stampabile del magazine destinata ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale MONTECARLOBLOG

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close

Principato di Monaco: attesa la creazione di una cellula di crisi monegasca - QE MAGAZINE