Pass Sanitario nel Principato di Monaco: scatta l’obbligo dal 23 agosto

Non sono mancate le reazioni, anche nel Principato di Monaco, alla decisione del Principe Alberto II di istituire l’obbligo del Pass Sanitario per tutti coloro che vogliono recarsi nelle terre dei Grimaldi, e pure per tutti gli altri…

Turisti, visitatori di passaggio, siete tutti avvisati, ma anche monegaschi, residenti, e lavoratori del Principato: non è più un’opzione bensì un obbligo munirsi di un Pass Sanitario (rilasciato dal proprio paese di residenza) nel caso in cui vogliate consumare un past o recarvi in un bar di Monaco. Ad averlo sancito è stato S.A.S. il Principe Sovrano, attualmente a Tokyo per assistere ai Giochi olimpici 2020, convalidando la proposta del Governo dopo che, quest’ultimo, ha consultato il Consiglio Nazionale, anch’esso d’accordo con la proposta. E fin da ieri, ossia da quando è stata ufficialmente resa nota la notizia, non sono mancate le reazioni di chi, pur non negando l’esistenza della malattia SARSCoV1, non intende vaccinarsi per ragioni diverse. “Vorrà dire che sarò tra i migliori clienti del mio farmacista. Speriamo solo che i prezzi di questi test siano calmeriati in futuro” ha dichiarato un lettore che, pur di aver accesso a ristoranti e bar di Monaco, già sa di doversi sottoporre ad PCR negativo con validità di 48 ore ogni volta che sia necessario. La data fatidica è lunedì 23 agosto: “Questo ritardo nell’applicare la norma permetterà alle persone che desiderano essere vaccinate di completare il loro corso di vaccinazione” recita il comunicato stampa. Dallo scorso sabato 24 luglio, il Governo di Monaco (clicca qui per leggere l’articolo) aveva già indicato la necessità di presentare una tessera sanitaria a capo di tutte le persone esterne al Principato che desiderano andare in un ristorante o bar. “La tessera sanitaria permette di indicare con certezza che il titolare è completamente vaccinato o recuperato da Covid-19 da un minimo di 2 settimane e un massimo di 6 mesi; oppure se hanno eseguito un test PCR negativo da meno di 48 ore” si legge nel testo diramato dal Governo di Monaco. Del resto, da diverse settimane, come in altre parti d’Europa, il numero di casi positivi al Covid-19 e il numero di pazienti ricoverati sono aumentati a causa della diffusione della variante Delta. “Mentre in passato, le persone trattate al CHPG erano non residenti, il loro numero sta ora aumentando rispetto ai non residenti. Le cifre di questa sera (27 luglio 2021, n.d.r.) mostrano che 7 individui sui 15 trattati all’ospedale abitano nel Principato. La maggior parte delle persone infette e la stragrande maggioranza dei pazienti ricoverati non sono vaccinati e hanno un profilo più giovane. A causa di questo rapido deterioramento della salute pubblica, il ministro di Stato ha voluto discutere con il Consiglio Nazionale per proporre un rafforzamento del sistema sanitario di fronte a quello che dovrebbe essere qualificata come la quarta ondata. L’obiettivo è quello di mantenere tutte le attività economiche, sportive e culturali a pieno regime garantendo la protezione dell’ambiente, attività sportive e culturali garantendo la massima protezione della salute” continua la nota stampa. Ovviamente il riferimento alla vaccinazione, non poteva mancare, soprattutto in merito al fatto di renderle obbligatorie al personale sanitario che lavora nelle strutture ospedaliere di Monaco. Infatti si legge: “A seguito delle discussioni sul disegno di legge per rendere obbligatoria la vaccinazione per il personale che lavora nelle strutture sanitarie monegasche, nelle strutture per anziani e per le persone a contatto con gli anziani o fragili, il Governo di Monaco ha confermato che il progetto di legge sarà presentato all’inizio di agosto sulla scrivania dei membri dell’Assemblea del Consiglio Nazionale. Da parte sua, il Consiglio nazionale ha confermato che il testo sarà esaminato, in sessione pubblica e in sessione straordinaria, nella prima metà di settembre”. Come altrove, anche l’amministrazione monegasca sostiene che la vaccinazione sia il modo più efficace per proteggersi e per proteggere gli altri, ed insiste nel sottolineare il fatto che è altamente raccomandato essere vaccinati. Nessun cenno su nuove modalità per curare preventivamente o in fase iniziale il coronavirus. In particolare il monito a immunizzarsi con il Pfizer, l’unico vaccino disponibile nel Principato, è indirizzato ai più giovani, giacché sono le persone più contaminate in queste ultime settimane e la cui copertura vaccinale non è ancora estesa come per gli adulti. La vaccinazione rimane gratuita e accessibile a Monegaschi e residenti di età superiore ai 12 anni, così come i dipendenti di età superiore ai 50 anni e si richiede al Centro Covid19 cliccando qui. Il governo di Monaco, infine, come dall’inizio di questa pandemia, continua a seguire l’evoluzione della situazione sanitaria con la massima attenzione e si riserva di adattare le disposizioni sanitarie in funzione della situazione, come ha fatto dall’inizio della pandemia.

Osservazioni dalla redazione AMP Monaco

Troviamo alquanto discutibile il fatto che per il Principato di Monaco siano considerati, ai fini del Pass Sanitario, esclusivamente i test molecolari PCR. In Francia oppure in Italia infatti, oltre a questi ultimi, sono validi anche i test antigenici nasali con risultato negativo, con durata fino a 48 ore dalla data del rilascio. Ed ancora, altra perplessità: come potrà il legislatore monegasco dotare coloro che sono incaricati al controllo di uno strumento utile per accettare unicamente i possessori di pass su cui è indicato l’unico tipo di test normato nel Principato? Probabilmente entro il 22 agosto queste discrepanze saranno risolte, almeno lo speriamo, altrimenti non sarà facile la gestione di queste nuove misure anti-Covid19!

QE MAGAZINE #6 SPECIALE ESTATE 2021

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlogQE MAGAZINE #6 SPECIALE ESTATE 2021

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. 03/08/2021

    […] una decisione del Principe Alberto di Monaco II, se non si è d’accordo con la decisione che prossimamente 23 agosto renderà obbligatorio il Green Pass nel Principato? Più che una domanda sembra che questa posizione sia ben chiara per […]

  2. 23/08/2021

    […] di analizzare la situazione pubblicando un articolo che vi invitiamo a rileggere cliccando qui . In verità, come molti di voi, sollevavamo dubbi sul fatto che, oltre al resto, per le autorità […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close