Monaco, Comitato Misto: concertazione per i test antigenici

Lo scorso venerdì 13 novembre 2020, presso la sede del Ministero dello Stato del Principato di Monaco, si è tenuta una nuova riunione del Comitato congiunto di monitoraggio Covid19 che ha convolto alcuni membri del Governo e del Consiglio Nazionale monegasco.

Dai comunicati invitati agli organi di stampa da entrambe le istituzione si legge, tra le righe, una certa intesa sulle decisioni prese in merito alla gestione della crisi sanitaria e delle ripercussioni sociali ed economiche che interessano il paese. Il clima di cooperazione è cambiato a capo del Governo di Monaco c’è SEM Pierre Dartout, succeduto a Serge Telle a settembre. Ad esserne soddisfatti sono soprattutto i membri del Consiglio Nazionale che esprime così la loro posizione in particolare per la messa a disposizione, a breve, dei test antigenici: “A seguito di una serie di ripetute richieste da parte dei rappresentanti eletti, il Ministro di Stato ha deciso di autorizzare l’impiego e l’utilizzo di test antigenici, di comprovata affidabilità, e che hanno già dato prova della loro efficacia anche altrove. Questa misura era attesa con impazienza dai monegaschi e dai residenti del Principato di Monaco. Per questo motivo, dopo la loro convalida in Francia, il Consiglio Nazionale ha chiesto di la possibilità di implementare questi test antigenici, che permettono di avere risultati in tempi abbastanza brevi alle persone che ne faranno uso“.

Mentre sul sito www.covid19.mc non sono ancora indicate le farmacie autorizzate a vendere questi tipi di test, nella giornata di oggi SAS il Principe Alberto II di Monaco inaugura il nuovissimo laboratorio P3, installato al Centro Scientifico di Monaco, al cui interno è stata installata una macchina di ultima generazione, in grado di trattare autonomamente i campioni e formulare i risultati dei test PCR provenienti dai centri screening di Monaco. Secondo quanto comunicato, il Governo ha elaborato, per grandi linee, una stima in merito alla situazione sanitaria nel Principato: partendo dal presupposto che le contaminazioni sono in aumento, si rileva che il tasso di incidenza della Covid19 a Monaco rimane per il momento inferiore a quello delle regioni vicini. Va detto anche che sono aumentati il numero di test effettuati, ma comunque il tasso di positività locale rimane intorno al 7%, che è molto inferiore rispetto ai vicini francesi ed italiani. Interessante, in questo senso, verificare i numeri pubblicati sul sito https://statistichecoronavirus.it/ che, per quanto non contempli il Principato, permettono di avere una panoramica sull’evoluzione del coronavirus e della sua diffusione nel mondo. Altro punto importante trattato nel corso delle due ore di riunione del Comitato misto, è l’efficacia delle misure di coprifuoco entrate in vigore il 1° novembre scorso. Secondo il parere dei partecipanti sono adattate alla situazione del Principato perché “permettono di proteggere la popolazione e garantiscono il funzionamento di numerosi negozi in conformità con le norme sanitarie“. Inoltre, per quanto sia discutibile l’affermazione ‘le nuove disposizioni di precauzione sanitaria sono sempre più applicate e rispettate’ è anche vero che il numero di persone che non indossano le mascherine sono in diminuzione, forse a causa del rafforzamento dei passaggi più frequenti degli agenti della Pubblica Sicurezza. I controlli saranno, su domanda dei membri del Consiglio nazionale, più mirati verso i giovani: i rappresentanti della Forza dell’Ordine di Monaco devono usare principalmente strumenti di persuasione ed indirizzo pedagogico nei loro confronti. Al termine di questa 19a riunione sia i rappresentanti del Governo che del Consiglio nazionale hanno infine convenuto sull’importanza di continuare ad adattare misure di sostegno economico per il rilancio economico del paese. La CARE (Commissione d’Accompagnement à la Relance Economique), continuando nella loro missione di sostegno alle aziende colpite dalla crisi sanitaria che hanno manifestato le loro difficoltà a svolgere il proprio lavoro. Il prossimo appuntamento del Comitato congiunto di monitoraggio è previsto il 24 novembre.

QE-MAGAZINE #27

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 17/11/2020

    […] avevamo annunciato nel nostro recente articolo, lunedì 16 novembre, S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco ha inaugurato ufficialmente le nuove […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close

Monaco, Comitato Misto: concertazione per i test antigenici - QE MAGAZINE