Le conclusioni della 21a riunione del Comitato congiunto di monitoraggio di Monaco

Una nuova riunione del Comitato congiunto di monitoraggio Covid-19 si è tenuta questo venerdì 11 dicembre 2020 presso il Ministero dello Stato del Principato di Monaco e parecchie decisioni sono state prese collegialmente.

Seduti gli uni di fronte agli altri, sia rappresentanti del Governo di Monaco che i rappresentanti del Consiglio Nazionale si sono scambiati opinioni e dati in merito alle decisioni prese e da prendere nel contesto della crisi sanitaria e delle sue conseguenze sociali ed economiche dovute alla pandemia della Covid19. L’obiettivo principale dell’incontro, l’ultimo dell’anno, è stato quello di fare il punto della situazione dopo l’annuncio delle misure francesi che entreranno in vigore il 15 dicembre, ossia da oggi. In particolare, i partecipanti alla riunione hanno analizzato l’impatto per il Principato del coprifuoco stabilito tra le 20.00 e le 6.00 dalle autorità francesi. A ciò ha fatto seguito un rapporto sullo stato di avanzamento della situazione sanitaria nel Principato, mentre le misure sanitarie attuate dal 1° novembre sono state prorogate fino al 18 dicembre. Secondo fonti governative, i dati registrati riflettono l’andamento favorevole della situazione. Il tasso di incidenza (cioè il numero di persone contaminate in un periodo di 7 giorni ridotto a 100.000 abitanti) è stato diviso per quattro in un mese e il numero di persone ricoverate in terapia intensiva presso il Centro Ospedaliero Principessa Grace di Monaco – CHPG è stato dimezzato. Tuttavia, le autorità sanitarie raccomandano la massima cautela a causa della circolazione attiva del virus in molte parti d’Europa. Questa vigilanza è tanto più necessaria in quanto il periodo delle feste è, per molte persone, sinonimo di viaggi all’estero e di numerose interazioni sociali che favoriscono la diffusione del virus. A tal fine, a partire da mercoledì 16 dicembre, è stato deciso che tutti gli studenti residenti che ritornano a Monaco per il periodo delle feste potranno beneficiare di uno screening PCR gratuito senza prescrizione medica, recandosi al Centro allestito al Léo Ferré. Inoltre, sempre nello luogo, a partire da lunedì 21 dicembre, i residenti e i dipendenti che lavorano nel Principato che lo desiderano, anch’essi di ritorno da un viaggio all’estero o dalla Francia, possono sottoporsi a screeening, gratuitamente e senza prescrizione medica. Per farlo, si raccomanda di contattare il Call Center COVID19 al 92 05 55 00 e segnalare la propria situazione: la Segreteria del Centro Nazionale di Screening di Monaco provvede, immediatamente dopo, a fissare un appuntamento.

Per riprendere le decisioni prese nel corso della riunione del Comitato congiunto di monitoraggio Covid-19, si è anche discusso di alcuni aggiustamenti che potrebbero essere fatti nelle prossime settimane, se la situazione sanitaria lo permetterà, in particolare nel campo dello sport, dove il Governo di Monaco sta lavorando per un ritorno sicuro alla pratica sportiva, in linea con le richieste dei rappresentanti eletti. Esaminata, inoltre la questione dei test salivari e dei vaccini. L’amministrazione monegasca, leggiamo nella nota ‘ha dichiarato di essersi già posizionato per avere a disposizione tutti i tipi di vaccini quando saranno autorizzati dalle autorità sanitarie. Anche gli elementi di stoccaggio del vaccino e la logistica sono in fase di finalizzazione‘. Ribadito, a tal proposito che l‘immunizzazione sarà su base volontaria. Infine , quanto agli aspetti socio-economici della crisi causata dalle misure anti-Covid19, i rappresentanti del Consiglio Nazionale e del Governo di Monaco si sono soffermati sulle particolari difficoltà incontrate dai commercianti nella città di Monaco. In tal senso è stato ben accolto l’Operazione Carlo, (APP con cui si attiva la funzione di cash-back), iniziativa attraverso la quale lo Stato ha erogato direttamente 5,5 milioni di euro nell’economia locale attraverso buoni acquisto spesi presso i commercianti del Principato ed emessi a favore di funzionari pubblici e dipendenti statali. Per concludere, è stato concordata tra le parti una riunione da organizzare in settimana tra Ministro di Stato, Pierre Dartout, e il Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco, Stéèhane Valeri prima del termine del decreto ministeriale anti-Covid19 in scadenza il 18 dicembre, giorno in cui si attende anche il discorso del Sovrano, SAS il Principe Alberto II di Monaco. Immagini: copyright Direzione della Comunicazione / Manuel Vitali)

QE-MAGAZINE #27

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close