• Senza categoria

Incontri sulla transizione energetica a Monaco: una 3a edizione soddisfacente

Il 3° incontro della transizione energetica organizzato a Monaco dalla Mission pour la Transition Énergétique  (MTE) con i membri della stampa accreditata ha contato sulla partecipazione di Marie-Pierre Gramaglia,  Consigliere del governo -Ministro delle infrastrutture, dell’ambiente e dell’urbanistica: “Grazie a voi membri della stampa – ha detto – le attività svolte dalla MTE sono state ampiamente pubblicizzate permettendo a tutta la nostra comunità, monegaschi, residenti e dipendenti, di scoprirli. Per questo intendo ringraziarli del supporto e l’accompagnamento che i media ci hanno consacrato per l’evoluzione del nostro paese verso una società che mira ad aver sempre minori emissioni di carbonio”.

Da sinistra a destra: Guillaume Tarro-Tomà, Sébastien Duprat, Benoîte de Sévelinges, Marie-Pierre Gramaglia, Céline Varenio e Annabelle Jaeger-Seydoux. Copyright foto: © Dipartimento Comunicazione di Monaco/ Manuele Vitali


Annabelle Jaeger-Seydoux, direttrice dell’MTE, ha poi aggiunto: “Questi incontri sono importanti perché consentono di scoprire le azioni svolte nel Principato a favore della riduzione delle emissioni di gas serra che si basa, in effetti, sui tre elementi più emettenti: energia, mobilità e rifiuti”. Successivamente sono intervenuti quattro oratori che, a turno, hanno presentato il loro programma in merito alla transizione energetica del Principato. Per prima ha parlato Benoîte de Sévelinges, direttore del centro ospedaliero Princesse Grace, che si è espressa sul piano della mobilità della struttura mentre Céline Varenio, responsabile degli ambasciatori per lo smistamento rifiuti della società monegasca (SMA), ha parlato del progetto in corso « Défi Famille zéro déchet ». A seguire  Guillaume Tarro-Tomà, responsabile dei servizi globali presso SBM Offshore e  Sébastien Duprat, amministratore delegato di Start-up Cycle Up, hanno illustrato rispettivamente la valorizzazione dei mozziconi di sigarette dei dipendenti della Società, tramite la società EcoMégots e del principio dell’economia circolare nell’ambito di cantieri edili, in particolare con quello intrapreso nel cantiere pubblico di Villa Carmelha. Gli interventi sono stati seguiti da un proficuo scambio tra i partecipanti. Come promemoria, queste riunioni regolari seguono un desiderio comune espresso da S.E.M. il Ministro di di Stato e Marie-Pierre Gramaglia per ringraziare, ogni trimestre, gli attori per cui lavorano a promuovere la transizione energetica di Monaco. 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy