Covid 19 a Monaco: al 42° giorno di confinamento, sempre meno malati

Ad oggi la pandemia del Covid19 ha costretto l’amministrazione del Principato di Monaco ad adottare misure di contenimento sanitario molto simili alla Francia, anche se non severissime, a dire la verità. C’è voluta la dichiarazione del Presidente francese Emmanuel Macron, rilasciata in televisione alle 20h00 del 17 marzo scorso, per far capire ai governanti di Monaco che non era più possibile lasciare aperti gli esercizi commerciali, bar, ristoranti e tutto quello che non era considerato essenziale.Come ricorderete, il Capo di Stato dell’Eliseo aveva affermato “Noi siamo in guerra’ e, da allora, il confinamento richiesto ai cittadini è stata l’arma utilizzata per limitare e contenere la diffusione del virus. Poi, dopo un periodo di transizione, finalmente la maggior parte della popolazione, anche quella di Monaco, ha cominciato a capire la gravità della situazione e le strade, gli uffici ed in genere la città ha cominciato a svuotarsi. Da quel 17 marzo sono trascorsi 42 giorni e, finalmente, sembrerebbe che il picco dei contagiati stia diminuendo progressivamente.

Di questo ne sono consapevoli i rappresentanti del Governo monegasco, che solo recentemente, in collaborazione con il Comune di Monaco ed seguendo l’incoraggiamento del Consiglio nazionale (il comitato misto di sorveglianza Covid19 si è riunito per la quinta volta lo scorso 23 aprile, ad esempio) ha iniziato a distribuire gratuitamente a tutta la popolazioni del Principato di Monaco un paio di mascherine in tessuto. Delle modalità ne abbiamo già scritto in un nostro articolo (per leggerlo cliccare qui ), ma ricordiamo a tutti che le stesse sono fortemente ma non obbligatorie. Almeno queste le indicazioni al momento. Nel frattempo, il Governo monegasco ha scelto di comunicare giornalmente il bilancio sanitario relativo ai pazienti malati di Covid19 (per tampone o per esami specifici, tra cui lo scanner), ricoverati sia nell’Ospedale Principessa Grace di Monaco che quelli seguiti presso i rispettivi domicili.

A ieri sera, in tutto sono 94 le persone (tra residenti e non) ancora positive al coronavirus. 42 persone sono guarite mentre 2 sono ancora ricoverati nella struttura ospedaliera ed una in rianimazione. Di deceduti se ne contano meno di una decina, almeno ufficialmente, Secondo il principio adottato dalle autorità sanitarie di Monaco, solo i pazienti altamente sintomatici al covid-19 sono stati allettati in ospedale. A tutti gli altri, in particolare quelli che hanno segnalato la loro situazione al centro Covid19, è stato consigliato di confinarsi a casa e seguiti a distanza: di questi, ad oggi, risultano ancora 42 persone positive. Pertanto, considerata la situazione, da lunedì 27 aprile riprendono nel Centro ospedaliero Princess Grace di Monaco (CHPG), in accordo con l’IM2S, sia l’attività di gestione delle emergenze mediche che quelle chirurgiche, con le modalità di sempre: 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Infatti, la crisi sanitaria della Covid-19, il CHPG aveva modificato l’organizzazione interna dell’ospedale monegasco che aveva trasformato un intero reparto per accogliere, in priorità, tutti i pazienti con sintomi dal coronavirus. L’enorme sforzo e la competenza di tutto il personale medico e sanitario impiegato fin dal confinamento, ai quali sono indirizzati gli applausi delle 20h00 dei residenti del Principato di Monaco, sarà pertanto premiato con un importo equivalente a 1000 euro, erogato prossimamente secondo modalità ancora da definire dal Governo di Monaco su indicazioni di SAS il Principe Alberto II.

QE MAGAZINE 2020 #15

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close