• Senza categoria

SBM: buoni i risultati ma su Monaco si allunga l’ombra del Covid19

La Francia ha annunciato la fine totale del lockdown dal 15 giugno e, per il Principato di Monaco, questa potrebbe essere una buona notizia se spera di accogliere soprattutto turisti di prossimità. Ma, nel corso della conferenza stampa virtuale organizzata per comunicare i risultati dell’esercizio della Société des Bains de Mer (SBM), sono emerse informazioni importanti che lasciano intravedere qualche speranza ma anche molti dubbi sulla stagione estiva in arrivo.

Il Presidente delegato dell’SBM Jean Luc Biamonti, in occasione della crisi sanitaria del Covid19, si è ridotto lo stipendio del 30% per 3 mesi, da aprile a giugno 2020

A parlare, come da tradizione, è il Presidente Delegato del gruppo SBM che ha espresso una certa soddisfazione sull’andamento delle attività in generale, senza tuttavia nascondere le sue preoccupazioni per la bella stagione: “Il fatturato 2019/2020 ha registrato un discreta progressione, passando da 526,5 milioni di euro dello scorso anno a 619,8 milioni di euro. Il risultato è dovuto principalmente agli introiti (+85%) provenienti dalla locazione di uffici, appartamenti e boutique del nuovo quartiere One Monte Carlo inaugurato il 22 febbraio 2019, e dei nuovi locali commerciali dell’Hotel de Paris. A completare il quadro una buona performance del settore alberghiero (+12%) e gli incassi dei nostri Casinò (+8%) con particolare riferimento alle slot machine“. Ma se l’utile netto consolidato al 31 marzo si attesta a +26,1 milioni di euro rispetto a +2,6 milioni euro riferiti all’esercizio 2018/2019, non bisogna dimenticare che la pandemia di Covid-19 ha comunque influenzato l’attività del Gruppo dall’inizio di marzo, e in particolare dal 15, data che ha segnato la chiusura totale di casinò e ristoranti a seguito di decisioni del governo di Monaco.

Il Café de Paris di Monaco e la nuova Piazza del Casino

Tuttavia si naviga a vista, non si distribuiscono i dividenti agli azionisti né quest’anno ne quello successivo, e l’apertura progressiva dei vari complessi alberghieri appartenenti al gruppo dovrebbero far ripartire la ‘Destinazione Monaco’ con tempi e modi programmati, perché “tutto è stato ripensato e implementato in modo che la destinazione più esclusiva d’Europa sia anche la più sicura”. Il gran debutto è la riapertura del dehors (la sala interna resta chiusa al pubblico fino a data da destinarsi) della brasserie Café de Paris, e annessa inaugurazione della nuova piazza del Casinò con tanto di Principe di Monaco e autorità, prevista il 2 giugno. Seguiranno il giorno successivo, al Monte-Carlo Bay Hotel & Resort, l’apertura de L’Orange Verte, il Blue Gin, il centro benessere Cinq Mondes (esclusi sauna e hammam) e la boutique. Quanto al ristorante Blue Bay dovrebbe riaprire le sue porte entro la fine di giugno. Il 5 giugno, invece, semaforo verde per le sale del Casinò di Monte-Carlo. “Sarà operativa una slot machine su due, separate le une dalle altre da un paravento in plexiglass che garantisce il distanziamento fisico. Ma indossare le mascherine anche all’interno di tutti i locali pubblici sarà un obbligo” ha detto Biamonti incalzato dalle domande che vertevano sulla gestione del personale che sarà impiegato per sostituire i lavoratori stagionali, e quelli in cassa integrazione (il cui stipendio è pagato per il 70% dallo Stato di Monaco). Lentamente si dovrebbe tornare alla normalità ma se non ci sono turisti e prenotazioni la stagione estiva del gruppo SBM rischia di essere fortemente compromessa. “I concerti che avevamo in calendario sono stati annullati perché gli artisti stessi hanno rinunciato ad esibirsi” continua Biamonti che ricorda come la gestione del Jimmy’z cambierà prossimamente, proponendo formule diverse, anche se per il momento non è possibile sapere quando le discoteche potranno riaprire. Anche la gestione delle piscine e dell’accesso al mare vincola fortemente la riapertura di due alberghi (il Monte Carlo Beach e il Monte Carlo Bay), perché questo dipende comunque dall’ottenimento dell’autorizzazione da parte delle autorità competenti. Del resto rimane difficile immaginare turisti che prenotino per soggiornare qualche tempo in uno degli stabilimenti alberghieri di Monaco non approfittando dei benefits che rendono uniche le strutture dell’SBM…

QE MAGAZINE 2020 #20

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy