• Senza categoria

Principato di Monaco e UE: avviata la procedura per il cofinanziamento di progetti condivisi

Solo pochi giorni fa, l’Ambasciatore di Monaco S.E. Frédéric LABARRERE ha presentato le lettere credenziali al Presidente della Commissione europea, Ursula VON DER LEYEN, approfittando dell’incontro per confrontarsi su varie tematiche in vista di un probabile accordo di associazione tra le parti, anche se….

Per il nuovo Capo della Missione del Principato di Monaco presso l’Unione Europea, S.E. Frédéric LABARRERE, questa giornata sarà tra le più significative di tutta la sua carriera. In carica da maggio del 2022 come successore di S.E. Isabelle Berro-Amadeï – in quanto a gennaio dello stesso anno è stata nominata Conseiller de Gouvernement-Ministre des Relations Extérieures et de la Coopération – LABARRERE ha raggiunto l’apice della sua carriera iniziata nel 2001 come segretario presso l’Ambasciata di Monaco a Parigi. Secondo quanto riferito dal Governo monegasco, l’incontro con la VON DER LEYEN, descritto come ‘molto cordiale’ , ha permesso al diplomatico di scambiare opinioni sulla situazione geopolitica internazionale, sulle sanzioni attuate dall’Unione europea e sulla gestione della pandemia. Ma, soprattutto parrebbe che siano state menzionate ‘le dinamiche positive e lo spirito costruttivo attualmente prevalenti nei negoziati per la firma di un accordo di associazione’. Tuttavia sarebbe opportuno ricordare che, nell’ambito del programma quadro dell’Unione Europea per finanziamenti per la ricerca e l’innovazione, denominato “Orizzonte Europa”, qualche tempo fa Stéphan Bruno, Direttore dell’espansione economica e François-Xavier Le Clerc, responsabile della Divisione Finanziamento e sviluppo dell’economia, siano stati a Bruxelles lo scorso 6 luglio per un incontro con la Commissione europea. Se del seguito non c’è stata alcuna comunicazione ufficiale, pare comunque certo che, dopo trattative e scambi avvenuti alcuni mesi fa tra il Governo di Monaco e la Direzione generale per la ricerca e l’innovazione della Commissione europea, sia ora possibile per le imprese e degli enti del Principato partecipare ai bandi per i progetti di ricerca e sviluppo lanciati nell’ambito di questo stesso programma “Horizon Europe”. In particolare le imprese monegasche idonee potranno collaborare e accedere al sistema di cofinanziamento tra il Principato di Monaco e la Commissione europea. Più specificamente, dopo appropriati studi volti a determinare il “potenziale delle imprese monegasche per rispondere ai bandi di ricerca e sviluppo della Commissione europea e a identificare l’interesse per i temi comuni a Monaco e all’Europa”, il Governo di Monaco ha ufficialmente selezionato i seguenti 4 tematiche interessate al progetto, che sono Energia, Salute, Bioeconomia e economia digitale. Comunque, per quello che riguarda le modalità ed il processo di pre-validazione dei progetti da parte del Dipartimento per l’espansione economica, necessari per finalizzare il processo di implementazione dello schema sono ancora allo studio. Questo nuovo schema, si legge nella nota stampa, completa gli strumenti di assistenza allo sviluppo e all’innovazione delle imprese monegasche e rappresenta un vettore essenziale per il dinamismo economico e l’influenza del Principato. Per conoscere gli aggiornamenti del programma Horizon Europa cliccare qui

QE-MAGAZINE #7

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy