• Senza categoria

Monaco, sport e arte (ri)splendono sotto lo stesso sole

Il Principe Alberto II di Monaco si felicita, con due giorni di anticipo, con il Presidente Macron per l’imminente Festa nazionale della Repubblica francese, e lo fa rivolgendogli parole di elogio anche da parte dei monegaschi. Ed oggi, che è la data fatidica, tristemente nota anche per l’attentato di Nizza del 2016, potrebbe essere per i tifosi transalpini l’occasione per ricordare o dimenticare questi mondiali di calcio, a cui l’Italia ha rinunciato troppo presto, che terminano con lo scontro in finale dei Croati contro i Bleus. Il Principato ed alcuni dei suoi abitanti, intanto, in queste ore devono scegliere cosa fare perché a Monaco c’è sempre un gran fermento. Sono in corso, infatti, aste prestigiose e vernissage organizzati in varie parti della città; sul porto si conclude la quarta edizione della Solar and Energy Boat Challenge, competizione organizzata dallo Yacht Club de Monaco per promuovere l’energia pulita nel mondo della nautica, sia solare o di altra natura, purché ecologicamente corretta; e presso la Salle Garnier dell’Opéra di Monte-Carlo stasera si esibiscono i protagonisti delle 3 creazioni-omaggio a Ingmar Bergman, parte dell’iniziativa L’Été Danse ! coordinata dai Balletti di Monte Carlo. Insomma, di nuovo tante cose che non ci permettono , come vi avevamo anticipato nel numero di QE-MAGAZINE #25, di pubblicare (ma è solo rimandato) qualche foto commentata sulla mostra in corso in questi giorni al Grimaldi Forum di Monaco, intitolata l’Oro dell’Egitto.

Al loro posto scoprirete l’attualità di questa piccola Città -Stato, sempre molto intensa e non di rado siamo pure in difficoltà quando dobbiamo sostituire articoli con altre notizie la cui scadenza è più prossima. Tra l’altro, per quanto sembri, partecipare a conferenze, serate o incontri culturali non è sempre facile da programmare, perché accade spesso che gli appuntamenti si accavallino tra loro, impedendo anche al più organizzato VIP o persona comune di partecipare dove avrebbe voluto, senza arrivare in ritardo. Non stentiamo dunque ad immaginare quanta abilità occorra al Principe Alberto II di Monaco, impegnato a gestire la sua agenda dove è richiesta la sua presenza. Che sia nelle vesti di Capo di Stato, come Presidente della sua Fondazione, o semplice invitato, il Principe monegasco ha sempre onorato i vari impegni in agenda con una forza d’animo esemplare. Poi, all’improvviso, per ragioni di salute ecco che è costretto ad interrompere questo ciclo vizioso: lo comunica lo stesso Palazzo in una nota, nella quale si dice che, a causa di controlli medici dovuti ad affaticamento generalizzato, per sicurezza il Principe dovrà ridurre drasticamente gli appuntamenti previsti in calendario questo mese. Gli unici confermati, pare, potrebbero essere l’imminente edizione del meeting internazionale di atletica Herculis, atteso il 20 luglio, ed Gala de la Croix Rouge Monégasque, venerdì 27 luglio 2018, a cui tradizionalmente seguono le sue meritatissime tre settimane di vacanze. Ecco, per trovare un risvolto positivo a questa faccenda, ricordiamoci che anche i Principi si stancano, perché non sono uomini d’acciaio. E per fortuna!

Per leggere, commentare e condividere QE-MAGAZINE #26 cliccare su https://issuu.com/ampmonaco/docs/qe__26def

Ricordiamo ai nostri gentili lettori che QE-MAGAZINE è disponibile nella versione stampabile ESCLUSIVAMENTE per gli abbonati, mentre l’edizione digitale è sfogliabile gratuitamente su www.issuu.com/ampmonaco oppure sul sito QE-MAGAZINE.COM

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy