• Senza categoria

Monaco: carta bianca contro ogni guerra, con Peace & Sport

Lo scorso 4 marzo, dopo l’invasione dell’Ucraina, una delle principali organizzazioni no-profit del Principato di Monaco, Peace and Sport (P&S), ha pubblicato sul suo sito una dichiarazione firmata da più di 700 persone, tra cui 49 Campioni della Pace e 18 Campioni Olimpici, con la quale incita chi si occupa di sport di chiedere e costruire la pace. Il vicepresidente di Pace e Sport Didier Drogba, Christian Karembeu, Alexandra Kosteniuk, Oleksiy Klyamar, Quentin Fillon-Maillet, Tony Estanguet, Yohan Blake, Cléopâtre Darleux e Sarah Ourahmoune erano tra i firmatari, oltre al Sovrano e Joël Bouzou, presidente e fondatore della stessa P&S

Annunciata da qualche settimana la campagna digitale #WhiteCard 2022 ha debuttato il 6 aprile, nel corso della Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace. Mai come quest’anno, l’iniziativa promossa dal Principato di Monaco dalla ONG monegasca Peace and Sport ha avuto un significato così calzante, soprattutto perché ha cercato di riaffermare che lo sport è un grande strumento per creare e mantenere legami attraverso tutte le differenze e che contribuisce a un mondo più unito. Secondo quanto comunicato dalla stessa P&S la mobilitazione si presume sia ancor più calzante grazie all’utilizzo di una piattaforma per la pace, creata a seguito dell’invasione della Russia in Ucraina, poiché non solo i protagonisti del mondo sportivo* ma anche i Campioni per la Pace e gli atleti di tutto il mondo, fino al 12 aprile, continuano a firmare la dichiarazione con la quale molte organizzazioni della società civile e personalità politiche, invocano la pace brandendo la loro WhiteCard, la carta bianca simbolo della pace. “In un momento in cui i rischi di divisione ci minacciano, invito tutti coloro che sono coinvolti nello sport e nella pace, leader politici e rappresentanti del settore privato, ad alzare la loro #WhiteCard come segno di sostegno a tutti gli sforzi di pace. Più che mai, è necessario ricordare il contributo dello sport alla prevenzione e alla risoluzione dei conflitti e ai processi post-conflitto” ha affermato Joël Bouzou, presidente e fondatore di Pace e Sport. Ogni anno, la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace viene celebrata con numerose iniziative che promuovono il ruolo positivo dello sport nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. In merito alla Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace, ricordiamone l’esordio: era il 23 agosto 2013, e l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con il sostegno del Comitato Internazionale Olimpico, dichiarò il 6 aprile come Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace presso la sede delle Nazioni Unite a New York. Questa decisione è stata un passo storico nel riconoscere il potere trasformativo dello sport e il suo potenziale illimitato di contribuire al cambiamento sociale positivo. L’anno seguente, Peace and Sport ha lanciato la sua prima campagna digitale #WhiteCard e la piattaforma www.april6.org per creare un movimento globale per la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace e per evidenziare il potere positivo dello sport. Da allora, entrambe le iniziative hanno avuto un grande successo.

QE-MAGAZINE #3 MARZO 2022

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy