• Senza categoria

Incredibili combattimenti medioevali attesi nel Principato di Monaco!

Ritorna a Monaco, dopo il successo dello scorso anno, la seconda edizione di BUHURT PRIME, torneo ispirato ai combattimenti medioevali che coinvolge questa volta ben 10 squadre, tra le più coraggiose, provenienti da ben 7 paesi (Repubblica Ceca, Francia, Messico, Polonia, Russia, Regno Unito, Ucraina).

Il poster di Buhurt Prime di Monaco

In un’unica giornata, sotto l’Alto Patronato di SAS il Principe Alberto II di Monaco, ossia sabato 15 febbraio a partire dalle 10h00, i partecipanti si contenderanno il titolo di campione sull’arena allestita sotto lo stesso tendone che ha ospitato fino a qualche settimana fa il Festival internazionale del Circo di Monte Carlo. Tra le altre iniziative in programma anche l’insolita sfida che vede opporsi il team Grimaldi Milites contro gli sfidanti, i cavalieri della squadra italiana Feltrio. Tutti invitati, dunque, a partecipare ed assistere a questo torneo, ambientato tra stand e corner dove spiccano non solo autentiche armature e attrezzature, ma anche musica e ballerini medievali, al fianco di laboratori di scherma e giochi…di altri tempi. Un vero e proprio ambiente poco principesco, anzi, decisamente folcloristico, che prevede una importante eccezione: per il torneo monegasco, infatti, l’arena dentro cui si svolgono gli scontri è rotonda e non rettangolare come accade nell’originario béhourd. I combattenti, invece, sono sempre validi atleti che si confrontano in squadre composte da 5 cavalieri che, indossando vere e proprie repliche di armature e relative armi – in tutto possono pesare anche 20 kg – hanno un unico scopo: abbattere gli avversari nei tempi previsti, cioè tra i 5 ai 10 minuti l’una. Alla fine, sotto la tensostruttura di Fontvieille, la più famosa di Monaco, vince l’equipe che ha sgominato tutti gli avversari. Per saperne di più cliccare su www.buhurtprime.com

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (Facebook, Instagram e Twitter), che propone anche una versione stampabile del magazine digitale, ma ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta – mentre i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog sono accessibili cliccando qui).

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy