• Senza categoria

Gran Premio di Monaco di Formula 1 2022: anche le trappole per topi hanno la loro..gara

Lo scorso venerdì 27 maggio 2022, sotto l’Alto Patronato di Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco, in occasione del Gran Premio di Formula 1 di Monaco, ha avuto luogo la nona edizione del Mousetrap Car Grand Prix, il Gran Premio dedicato alle automobiline che hanno adottato la trappola per topi nel meccanismo che governa il movimento. Ed i vincitori sono…

Dopo la fatica, la gara ed infine la soddisfazione per aver partecipato ad una sfida adrenalinica mentre, a pochi metri, le monoposto di Formula 1 sfrecciavano sul circuito cittadino di Monte Carlo. Anche quest’anno, la nona edizione del Mousetrap Car Grand Prix, ha convocato 7 scuole, le finaliste che, con ben 22 studenti all’azione con le loro macchinine, si sono sfidati in 3 diverse categorie di gara. Per la cronaca, la prima è una gara di accelerazione e la sfida consiste nel costruire un oggetto alimentato da una trappola per topi in grado di percorrere il tracciato di 10 metri nel minor tempo possibile. In realtà questa è l’idea che ha dato origine a questo happening : fondato dall’ingegner Marco Casiraghi nel 2013. L’altra, la categoria Advanced, richiede ai concorrenti di far percorrere alla mousetrap car 5 metri prima di invertire direzione di marcia per poi tornare alla linea di partenza senza alcun intervento da parte degli studenti. Infine, novità di quest’anno, la categoria Regolarità ha invitato i giovani inventori finalisti a permettere alle loro creazioni di percorrere i 5 metri in un tempo prestabilito. Insomma, tre ostacoli non facili da superare ma che, sulla base di studi appropriati, hanno garantito un podio (simbolico) a chi è riuscito ad ottenere i migliori risultati in tutti i campi. L’iniziativa, organizzata con la partecipazione dell’Automobile Club di Monaco, di Engeco, di Riva, di Monaco Boat Service, è comunque volta ad incoraggiare la creatività degli studenti mettendo in pratica nozioni di scienza e ingegneria. Per quanto queste competizioni non siano molto comuni in Europa, al contrario degli States che invece sono all’ordine del giorno soprattutto nelle scuole superiori americane, per l’edizione di Monaco si tratta di cercare di incoraggiare gli stessi studenti, ognuno assistito da un insegnante, a progettare e costruire queste minuscole auto e farle gareggiare contro gli altri loro compagni di scuola. Le sette scuole finaliste (studenti delle scuole medie e superiori) del Monaco Mousetrap Car Grand Prix 2022, selezionate da una giuria di professionisti sulla base dei risultati ottenuti durante le sessioni di qualificazione tenutesi nelle loro scuole, ha poi comunicato il suo verdetto, dopo che i partecipanti (gli studenti di età compresa tra i 13 e i 19 anni), accolti dalla signora Lia Riva, (che per l’occasione ha aperto il famoso Tunnel Riva nei pressi del Paddock Club del Gran Premio di Monaco di F1) hanno dato prova di intelligenza e ingegno sotto lo sguardo attento dell’ing. Marco Casiraghi, promotore del progetto. Ed i vincitori sono…

GRAN PREMIO DI MONACO MOUSETRAP CAR 2022

Categoria accelerazione: l’inno nazionale francese ha celebrato il vinvitore, proveniente dal LYCEE APPOLINAIRE di Nizza, Francia. La vettura è stata costruita da Alexandre AMIOT, sotto la supervisione del professor Gilles DURAND. A loro è stata assegnata la Coppa del Gran Premio dell’Automobile Club di Monaco, consegnata da Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco. Monaco. Il Ministro degli Interni di Monaco, Patrice CELLARIO ha premiato la squadra che si è classificata al 2° posto (Amine DJIRIJINI del LYCEE APPOLINAIRE di Nizza), mentre Marco CASIRAGHI, fondatore del concorso, ha premiato il 3° posto di Fabio SICCARDI del Liceo Cassini di Sanremo, Italia.
Categoria avanzata: è nuovamente il LYCEE APPOLINAIRE di Nizza, Francia, ad aver portato sul podio la vettura è costruita da Enzo DEPLANTAY e Adrien SCHAFF sotto la supervisione del professor Gilles DURAND. La coppa Mousetrap Grand Prix l’ha consegnata il Sovrano. Al secondo classificato, sempre Cellario, ha consegnato il premio a Lorenzo VASSALLO del LICEO Aprosio di Ventimiglia, Italia.
Categoria regolarità: questa volta è stato l’inno italiano a risuonare nella Galleria Riva per onorare i vincitori, Andrea MANZONE e Luigi TOSO del Liceo Aprosio di Ventimiglia, mentre a Amine MOHAMED e Yacine ABDELJELIL l’onore del secondo posto.
Il premio “Aquarama Young Designer Award”, assegnato dalla signora Lia Riva è andato a Piranavan MATHANAKANTHAN e Claudia NEVE della LYCEE CURIE di Mentone, Francia.
Il “Premio Design, Innovazione e Creatività”, assegnato da CASIRAGHI, è andato a Corentin VIDAL e Elianore MARQUES di LYCEE CHAPLIN di Lione, Francia.
A margine e conclusione delle cerimonie, Casiraghi ha dichiarato: “E’ stata una nona edizione ricca di novità entusiasmanti, non solo per la categoria ‘regolarità’, ma, dalle relazioni che ci sono pervenute, anche per un miglioramento globale dei tempi di esecuzione nella categoria accelerazione. La nuova categoria ha portato gli studenti a sviluppare un sistema che permettesse all’auto di percorrere 5 metri in un tempo prestabilito, non è stato facile da realizzare!” Il prossimo appuntamento è già programmato per i grandi festeggiamenti della decima edizione nel 2023 e si preannuncia ancora più creativo. si preannuncia una sfida ancora più creativa e intellettuale!

QE-MAGAZINE #5

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy