Anche la sirena di SHIMABUKU in esposizione al Nuovo Museo Nazionale di Monaco

Avrebbe dovuto debuttare lo scorso 21 novembre, sempre al Nuovo Museo Nazionale di Monaco, l’esposizione intitolata SHIMABUKU La Sirène de 165 mètres et autres histoires che, invece, è prevista questo 19 febbraio, nella sede museale di Villa Paloma, per restarci fino al 3 ottobre.

SHIMABUKU affonda le sue ricerche in una leggenda giapponese medievale e le sviluppa come un poema epico. Nascono così le avventure dell’artista ambulante e i suoi incontri lungo l’acqua, dal suo nativo Giappone al Principato di Monaco, passando per il Brasile, l’Australia e molti altri paesi.

Associando liberamente performance, land art, musica o cucina, le azioni poetiche di Shimabuku tessono continuamente nuove storie. I suoi testi, che costituiscono la cornice narrativa della mostra, intrecciano installazioni, film, sculture e fotografie realizzate negli ultimi trent’anni. Ma, sorprendentemente Shimabuku non è un personaggio inventato bensì è un artista vivente, nato a Kobe nel 1969. Ha studiato al College of Art di Osaka e poi all’Art Institute di San Francisco prima di trasferirsi a Berlino nel 2004 dove ha vissuto per dodici anni. Dal 2016, vive a Naha, sull’isola giapponese di Okinawa, di cui la sua famiglia è originaria. Dalle opere più antiche concepite nella regione di Kobe, la cui topografia egli paragona prontamente a quella della Riviera, alle installazioni più recenti realizzate a Monaco, il lavoro di Shimabuku si nutre della profonda attenzione che egli presta al suo ambiente. Nel corso dei suoi viaggi, si appropria di elementi del paesaggio o della cultura popolare per realizzare azioni poetiche sperimentali associate a performance umoristiche, musica o cucina. Quando Shimabuku scopre a Fukuoka la leggenda e le reliquie di una sirena il cui corpo era lungo 165 metri, decide di sviluppare artisticamente questa storia e compra una lunga corda che misura anch’essa 165 metri. Portata in giro per il mondo, questa corda gli permette di avvicinarsi alla donna-pesce e diventandone un vettore che collega la finzione alla realtà, il passato al presente e il Giappone ai diversi paesi in cui l’opera viene presentata. L’opera Je voyage avec une sirène de 165 mètres (1998 – in corso), acquisita dal Nuovo Museo Nazionale di Monaco nel 2018, è il punto di partenza della mostra ed è arricchita da nuovi manufatti prodotti a Monaco da vari artigiani invitati ad appropriarsi a loro volta di questa storia. Ogni creazione di Shimabuku può essere assimilata a un’esperienza poetico-filosofica, mettendo in discussione il nostro rapporto con l’alterità e impegnandoci a un’azione individuale o collettiva di cura e attenzione. Iniziata sulla spiaggia di Norihama dopo lo tsunami del 2011, l’installazione Eriger è il soggetto di una nuova produzione specifica realizzata a Monaco seguendo la poesia – protocollo stabilita dall’artista: “Mettere le cose in chiaro. Mettere le cose in piedi e le cose sdraiate. Posizionare alberi e pietre sulla spiaggia in posizione verticale. Con la collaborazione di molte persone, metteremo molte cose in posizione verticale. Cercheremo di raccogliere le nostre energie per mettere alberi molto grandi in posizione verticale. Allora forse qualcosa nei nostri cuori resterà in piedi.” (Shimabuku)

La mostra La Sirène de 165 mètres et autres histoires, curata da Célia Bernasconi, è accompagnata da un catalogo co-curato dal NMNM e dall’editore berlinese Manuel Raeder (Bom Dia Books) ed include testi inediti di Nicolas Bourriaud, Claire Le Restif e Rirkrit Tiravanija, in francese e inglese.

QE MAGAZINE #1 2021

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close