• Senza categoria

Rolex Monte Carlo: 11 corone per Nadal

Monte Carlo Country Club, 22 aprile 2018.

E’ dunque 11 volte campione del Rolex Monte Carlo Masters: il maiorchino Rafael Nadal, numero uno del mondiale e grande favorito anche prima dei sorteggi, ha compiuto un’impresa epica conquistata senza nemmeno troppa fatica. Infatti, sono bastati  2  set (6/3 6/2 giocati in 1 ora e 33 minuti) per portarsi a casa 1000 punti e € 935.385 euro, tanto è il montepremi messo a disposizione dal torneo per il vincitore.L’avversario nemmeno tanto temuto ahimé, il giapponese Kei Nichikori (36° del ranking ATP) , si è accontentato invece di racimolare 600 punti utili per la classifica ATP oltre alla discreta somma di 458.640 euro in quanto finalista del torneo. In più, rispetto a Nadal, il nipponico ha conquistato un primato per il fatto di essere stato il primo giapponese a giocare nella finale di questo prestigioso torneo monegasco, parte del circuito ATP 1000. Non è nuovo però alla terra rossa Nichikori, perché nel 2012, è giunto agli ottavi sconfitto dal ceco Tomáš Berdych. Ma torniamo alla partita. Delle 16 teste di serie dei primi 25 della classifica ATP, Nadal  è arrivato alle finali in forma e senza grandi sforzi mentre Kei, dalla pazienza zen  tutto l’opposto di Nadal – ben noto per tutti i suoi rituali prima, durante e dopo la partita- ha dimostrato determinazione pur senza tanto scalpore sfoderando pochi colpi spettacolari ma sempre sostenuti dal pubblico, presente anche nei momenti più difficili.

Infine, se per i commenti vi aspettiamo sul nostro digitale sfogliabile QE-MAGAZINE , già on line da ieri, vi ricordiamo che sabato prossimo pubblicheremo una sintesi di quanto ha caratterizzato il torneo monegasco, il più caldo ed assolato di sempre. In ogni caso, anche per i meno appassionati di tennis, è chiaro fin da ora he Nadal, a Monte Carlo soprattutto, sia davvero imbattibile. E se lo scorso anno ha meritato il titolo di KING OF CLAY, quale sarebbe il modo migliore per celebrarlo questa volta?

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy