Donne e Covid19 a Monaco: Liliana Morandini si racconta

Essere donna, ristoratrice ed italiana residente a Monaco da 7 anni significa, in questo duro momento di post lockdown causato dalla pandemia del #Covid19, dover far appello alla resilienza, alla capacità di adattamento per trovare soluzioni fuori dal comune. Soprattutto se il proprio business è gestire un bar-ristorante a pochi passi dal porto Ercole, non distante nemmeno dal tunnel che dalla chiesetta di Santa Devota conduce verso la stazione ferroviaria di Monaco. 

Liana Morandini (Principato di Monaco) Copyright AMP Monaco

Lei si chiama Liliana Morandini, è poliglotta, brillante ed ha uno spiccato senso estetico, oltre ad assere una vera amante dell’arte sotto ogni forma. L’arredamento del suo locale, nel pieno centro del Principato di Monaco, vicino alla curva nota per gli amanti del Gran Premio di Formula 1 di Monaco lo dimostra: grandi vetrate, cura del dettaglio, piante zen, ed un lampadario, all’interno del locale, che sembra composto da decine di candele sempre accese. Dal mondo finanziario, dove ha lavorato con successo per 20 anni, è approdata alla ristorazione da qualche anno, facendo appello ad un personale qualificato che stimola con idee e proposte culinarie originali, ma che ama anche confrontarsi perché, in fondo, considera i suoi dipendenti come una sorta di famiglia allargata di cui prendersi cura. Per Liliana gestire un locale che serve dalle colazioni fino ai classici aperitivi rinforzati all’italiana è stato sempre un sogno, il suo sogno di una vita, che vuole portare avanti con stile, rispettando le regole ma anche distinguendosi dagli altri. Le tradizioni della cucina italiana, i profumi di casa, e la qualità degli ingredienti sono le cose che lei vuole proporre quotidianamente ai suoi clienti.

Il Locale di Liliana Morandini a Monaco

Anche ora che, alla riapertura post lockdown causata dalla pandemia del Covid19, di certezze ce ne sono davvero poche: “All’inizio della crisi sanitaria che purtroppo ha colpito anche il Principato di Monaco ho cercato di arrangiarmi come ho potuto, soprattutto nel voler preservare la salute ed il benessere del mio personale. Non è stato facile procurarmi le mascherine e disinfettanti per noi e per il locale – ammetto, sono una maniaca delle pulizie – ma poi, chiedendo all’amministrazione monegasca ho capito come muovermi meglio”. E così ha scelto di riaprire appena ha potuto…“Esatto, proprio il 2 giugno. E’ stato un modo per dare un segnale positivo sia verso i miei clienti di Monaco che per me stessa…” Come donna, cosa si aspetta dal futuro? “Diciamo che, come donna mi duole ammettere che mi sento sola, purtroppo, forse perché il confronto con gli uomini non è semplice qui. Gestire un locale come questo, coniugando la sostenibilità con l’ecologia, richiede impegno e responsabilità. Però ci credo davvero, altrimenti non mi ci sarei nemmeno messo. Devo comunque dire anche se sono preoccupata di come questa situazione possa evolvere, anche perché molto dipenda dalla responsabilità di ciascuno di noi.” Soluzioni? “Sono convinta che lo spirito di squadra, l’attenzione ai dettagli, l’accoglienza che con piacere riserviamo ai piccoli quattro zampe, così come la qualità e il rispetto della natura siano fondamentali in questo momento. Soprattutto oggi, avere una green attitude che sappia coniugare il servizio e la qualità sia premiante, perché significa offrire al cliente non solo qualcosa di buono da bene o da mangiare, ma anche regalargli una esperienza fatta di piccole cose. So che non è facile ma, come donna, ho la giusta determinazione e sensibilità che mi permettono di andare avanti. Ne approfitto anche per ringraziare del supporto che ho ricevuto in questi frangenti dalle associate della FLMM presieduta dalla dinamica Chantal Ravera: sapere di poter contare su di loro è stato davvero importante per me. E la condivisione, che è alla base della mia personale filosofia di vita, credo possa essere la chiave vincente per proseguire in questa mio impegno professionale. Almeno spero!” 

QE MAGAZINE 2020 #25 SPECIALE ESTATE

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close