• Senza categoria

Anche il Centro Cardio-Toracico di Monaco si sta mobilitando per l’Ucraina

Alle già tante iniziative a supporto degli esodati dal conflitto in corso in Ucraina, si è da poche ore aggiunto anche il Centro Cardio Toracico di Monaco. Dettagli

Di fronte al conflitto armato in Ucraina e alla tragedia umanitaria vissuta dalla popolazione ucraina rifugiata nei paesi vicini o quelli che sono rimasti nel paese, il Centro Cardio-Toracico di Monaco (CCTM) ha deciso rapidamente di agire concretamente impostando diverse azioni che si possono riassumere come segue:
→ Un pallet di medicinali destinati all’ospedale dei bambini di Kiev è stato appena inviato, grazie all’aiuto della Croce Rossa monegasca.
→ Dalla fine della settimana, il Centro sta aiutando 2 madri ucraine e 2 bambini ospitandoli in appartamenti che si trovano non distanti dal Principato di Monaco.

Inoltre da lunedì 14 marzo, ma solo e soltanto per i dipendenti ed i collaboratori del CCTM, è in corso una raccolta di articoli per bambini, prodotti per l’igiene e la cura e prodotti alimentari. Tutte queste donazioni saranno poi consegnate al punto di raccolta di Cap d’Ail consigliato dalla Croce Rossa di Monaco. Questa iniziativa a favore dei rifugiati ucraini segna, ancora una volta, il coinvolgimento del CCTM in azioni umanitarie e caritatevoli. Difatti, fin dalla sua creazione, il Centro è sempre intervenuto per aiutare i pazienti più indigenti e le loro famiglie, così come per per equipaggiare le strutture sanitarie nei paesi in via di sviluppo, inviando regolarmente container di attrezzature o accogliendo pazienti, ma soprattutto bambini che necessitano di interventi cardiaci urgenti.

Poiché attualmente la popolazione ucraina, priva di acqua ed elettricità, con la rete telefonica è molto limitata, sta fuggendo in massa verso i più vicini confini, fedele ai principi fondamentali del Movimento, la Croce Rossa monegasca continua la sua azione umanitaria sostenendo finanziariamente la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC) e il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR). Secondo quanto comunicato dal comitato monegasco “Dopo una prima donazione di 250.000 euro, la Croce Rossa monegasca ha sbloccato altri 700.000 euro grazie alla generosità delle imprese e della popolazione di Monaco. Le donazioni all’IFRC aiutano a sostenere le persone in difficoltà, in particolare quelle più a rischio. Questi includono minori non accompagnati, famiglie monoparentali, anziani e disabili. I fondi assegnati al CICR contribuiscono al soccorso d’emergenza, alla riparazione di infrastrutture vitali, alla fornitura di medicine e attrezzature alle strutture sanitarie e al sostegno delle famiglie con cibo, acqua e articoli per l’igiene. Con il suo contributo, la Croce Rossa monegasca dimostra il suo impegno e quello della popolazione monegasca di fronte a questa crisi e segue da vicino l’evoluzione del conflitto. L’appello alle donazioni, tuttavia, è ancora attivo: per chi non l’ha ancora fatto le indicazioni per dare un proprio contributo sono indicate sul sito www.croix-rouge.mc/faire-un-don/

QE-MAGAZINE #3 MARZO 2022

QE-MAGAZINE è il primo ed unico periodico – ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco  (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Seguiteci anche su nostro canale canale YOUTUBE MonteCarloBlog e anche sul nostro canale Telegram Monaco Pocket.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy