Principato di Monaco o quello che sarà dopo il Covid19

Chi ha studiato come funziona la gestione del ‘ social media management’, ma non solo loro, sa che “Monaco”, la città del Principato s’intende, è un vero e proprio autentico brand, un marchio distintivo, ed il suo miglior portavoce è SAS il Principe Alberto II di Monaco. Ad utilizzarlo con una certa disinvoltura è, per esempio, il governo monegasco, che pubblica comunicati stampa, carta intestata del Palazzo e documenti sulle proprie pagine Facebook, con post cattura like, consensi e approvazioni che hanno poco a che vedere con la logica e gli algoritmi dei social media che offrono visibilità gratuita in cambio, ricordatevelo sempre, di qualcos’altro.

Tuttavia, quello che non mi torna è la strategia dell’amministrazione in merito alla gestione dell’immagine monegasca attraverso la promozione turistica e dell’incentive che, al contrario, fino a poco tempo fa con il brand ‘Monaco’ ha costruito l’immagine vincente di un paese perfetto in cui vivere, un sogno per molti ma non per tutti, se non altro per la capienza, per gli spazi che non consentono di espandere e costruire all’infinito abitazioni e grattacieli. Poi, all’improvviso qualcosa è cambiato: la pandemia del Covid19 travolge anche questa piccola città-Stato, difesa dagli eletti dell’Emiciclo e dal suo Sovrano che assicura al suo popolo strumenti che aiutino ad arginare le fragili sponde delle moltissime realtà imprenditoriali che vivono proprio con l’organizzazione di eventi, ristorazione, cultura e spettacoli di portata mondiale. E no, un paese accogliente come Monaco, l’ideale per organizzare spettacoli non può cadere in ginocchio perché il Gran Premio di Formula Uno non ci sarà, così come sono stati sospesi decine di appuntamenti ed esposizioni. Se il distanziamento fisico,la sicurezza sanitaria sono riusciti a interrompere tradizionali appuntamenti mondani, su cui lavorano decine di migliaia di persone per tutto un anno, allora, mi chiedo, che cosa diventa o diventerà Monaco? Qual è il modello economico vincente? E’ noto che quello attuale, per assistenza sociale e efficienza è stato esemplare, anche secondo il Consiglio Nazionale che ne difende le basi ed i principi. Ma serve qualcosa di unico, un’idea diversa che permetta alla città governata dal principe Alberto II di distinguersi da tutte le altre, e magari di smarcarsi dalla Francia. Che sia un balzo verso il futuro o la riscoperta di antiche tradizioni, l’importante è che ora l’economia locale, il ‘Made in Monaco’ diventi qualcosa a cui tutti, non solo i cittadini monegaschi, possano dare il proprio contributo. Un paese che conta sul turismo, dovrebbe riuscire ad pianificare qualcosa di nuovo prima di altri come fece Rimini alla fine degli anni Novanta che, per fronteggiare la compromessa stagione balneare a causa della mucillagine, si reinventò diventando la capitale del divertimento. Magari Monaco decide di essere la destinazione delle start-up finanziarie, ecologiche o sede di invenzioni meravigliose. Il Centro Scientifico di Monaco sarebbe il posto ideale per accogliere ricercatori di fama mondiale, ad esempio. O capitale della salute, se potessero essere impiegati tutte le migliaia di attrezzature innovative che vengono offerte all’Ospedale Princesse Grace di Monaco da associazioni benefiche e ricchi mecenati. Oppure proiettarsi unicamente verso l’ecologia, con cittadini eco-responsabili in ogni loro gesto quotidiano…Non saprei cosa altro immaginare. Sono certa però che, dopo questa pandemia causata dal Covid 19, nemmeno più Monaco sarà più come prima, è un fatto innegabile. Ed allora ben venga una bella metamorfosi che sia però a beneficio di tutti…

QE MAGAZINE 2020 #18

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlogTweet

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close