Monaco: una pasquetta blu Bic con Jacky Ananou

Prendetevi una pausa, oggi, anche se lontani da Monaco, ed osservate le meraviglie dell’artista Jacky Ananou, in esposizione presso i locali della ‘Private Gallery’, fino al 31 maggio 2021. La sua bacchetta magica è una semplice Bic, dalle mille sfumature blu, in grado di realizzare opere incredibili ed iconiche senza tempo, così perfetta da sembrare tridimensionali.

Lui è un grafico, abita a Nizza. Ma è anche un mago, un uomo che con il suo tocco delicato, utilizzando unicamente una classica Bic blu, riesce a disegnare e riprodurre qualunque immagine gli venga richiesta o abbia voglia di rappresentare. Si chiama Jacky Ananou e la sua personale con circa una quarantina di opere, dal titolo ‘Ceci n’est pas un BIC’, è in mostra presso i locali della ‘Private Gallery’ di Monaco, fino al 31 maggio 2021. Ne abbiamo parlato nel nostro ultimo QE-MAGAZINE. Intanto un pensiero, per cominciare, lo voglio proprio condividere con voi. O meglio, è una evidenza che con Ananou sembra scontata: qualsiasi strumento in mano a una persona di gran talento può trasformare qualunque cosa tocchi in un’ opera d’arte.

L’idea di utilizzare creativamente solo una Bic, l’originale blu, ha già avuto illustri predecessori da quando, nel 1950, fece comparsa questa penna a sfera così innovativa per l’epoca. Boetti, Lucio Fontana, ma anche Alberto Giacometti e Magritte furono tra gli artisti che la testarono come medium per la creazione di alcuni capolavori. Inoltre, sul sito ufficiale della Bic, apprendiamo che il modello CRISTAL®, dal 2001 è tra le opere che compongono la collezione permanente del Dipartimento di Architettura e design del Museo di Arte Moderna di New York (MoMA). Ma forse in pochi sanno che, in Africa, l’utilizzo creativo di questa biro è così diffuso al punto da essere diventato uno strumento necessario per dar vita a forme di espressione artistiche a sé stanti, un po’ come le bombolette spray per la street art. A raccontarcelo in una intervista Titti Boccolini, curatrice dell’esposizione allestita a Monaco in questi giorni. “La storia di Jacky è molto singolare: lui lavora come grafico ma è a Parigi, dove si era recato per visitare una mostra, che ha scoperto questa tecnica. La utilizzava un signore, proveniente dall’Africa, per disegnare immagini straordinarie. Colpito dall’originalità del tratto lo ha avvicinato per saperne di più. Così tra di due è nata una bell’amicizia, alimentata da tutorial che l’artista africano inviava al nizzardo per spiegare come fosse possibile ‘dipingere’ con una Bic al posto di un pennello. Del resto, in Africa, dato il basso costo della penna a sfera, questa è tra i pochi strumenti economici che tutti possono adoperare. Gli artisti locali, però, si servono anche altri colori, come il verde, il rosso e il nero.” Secondo lei perché Jacky Ananou impiega solo la penna blu classica? “Credo che in fondo l’artista (il cui profilo è presente anche su Facebook) sia un sentimentale. Lo si capisce da quello che crea e disegna. La maggior parte di questa esposizione è composta da oggetti iconici come la Fiat 500, la caffettiera, il barattolo di Nutella, il flacone del profumo Chanel n°5 e la musicassetta. Alcuni poi sono ritratti dei miti del grande schermo, come i Blues Brothers, o della musica come il chitarrista dei Rolling Stones, Keith Richards, ad esempio, di sicuro volti noti alla generazione dei cinquantenni, i Baby Boom. Anche la Vespa, per esempio, il primo modello era blu e Ananou non ha mancato di ritrarla.” Ma come è riuscito Ananou a fissare così bene i tratti, mai sbavati o scoloriti? Per conoscere la sua risposta cliccate qui

QE-MAGAZINE #3 MARZO 2021

QE-MAGAZINE è il primo ed unico settimanale – ed ora mensile – digitale in italiano del Principato di Monaco FacebookInstagram e Twitter) che propone anche una versione stampabile del magazine digitale ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Da seguire anche i video del canale YOUTUBE MonteCarloBlog

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close