• Senza categoria

Principato di Monaco: Natale è vicino…

Come avevamo scritto tempo fa,  i risultati dei sondaggi condotti da BVA Group su 122 stazioni della rete SNCF, aveva consacrato quella di Monaco al primo posto sia per l’alto livello dei servizi offerti che per la “soddisfazione generale”. Del resto, l’utilizzo del treno per raggiungere il posto di lavoro, se da una parte rientra nella politica green del Principato, dall’altro pone problemi d’incompatibilità tra i flussi dei viaggiatori che si riversano sulle strade ed il traffico urbano interrotto da continui attraversamenti sulle strisce pedonali. Pertanto, la creazione di un tunnel sotterraneo all’uscita alta della stazione ferroviaria, sul Ponte di Santa Devota, risponde perfettamente a queste esigenze.

Il passaggio sotterraneo lungo 80 metri, che collega l’uscita della stazione a boulevard de Suisse, è stato inaugurato il 13 dicembre di quest’anno (i lavori sono iniziati a gennaio 2017 ed hanno richiesto un investimento di 10 milioni di euro) da S.A.S. il Principe Alberto II (in copertina), accompagnato da Serge Telle, Ministro di Stato monegasco e da Marie-Pierre Gramaglia, Consigliere di governo-Ministro delle infrastrutture, dell’ambiente e dell’Urbanismo, il Presidente del Consiglio Nazionale Stéphane Valéri, il Sindaco Georges Marsan e dal responsabile della Stazione di Monaco, Patrick Dubief.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Inauguration-du-nouvel-accès-piéton-souterrain-à-la-Gare-de-Monaco©-Manuel-Vitali_Dircom-.jpg
Il tradizionale taglio del nastro all’inizio del nuovo sottopassaggio pedonale monegasco (©Manuel Vitali_Dircom)

Il nuovo tunnel, che si aggiunge ad altre ramificazioni sotterranee che consentono ai passeggeri di raggiungere i quartieri di Fontvieille e Condamine camminando al coperto , rappresenta un virtuoso adattamento alla geomorfologia del territorio di Monaco, che si presta all’impiego di scale mobili ed ascensori per accorciare le distanze tra un punto e l’altro della città. Come ha sottolineato Marie-Pierre Gramaglia nel suo intervento, “Questa galleria mira a obiettivo di ridurre il traffico pedonale all’uscita della stazione, all’incrocio della Santa devota, agevolando il flusso del traffico automobilistico ora non più rallentato dai pedoni in uscita dalla stazione, specialmente durante le ore di punta al mattino e alla sera “. Per chi non lo sapesse, la stazione ferroviaria di Monaco è la più trafficata della Costa Azzurra dopo la metropoli di Nizza, e conta ogni anno 6,7 milioni di viaggi, contro i 2,3 milioni del 1998. Altra novità di questa settimana, che vale la pena segnalare, è la pubblicazione sul Giornale di Monaco, avvenuta lo scorso 7 dicembre, dei due decreti ministeriali (sulla regolamentazione dei rumori e degli orari di dei lavori pubblici e urbani) frutto del lavoro del Consiglio Nazionale presieduto da Stéphane Valeri, in risposta alla richiesta dei residenti da tempo disturbati dai rumori provenienti dai vari cantieri sparsi per la città. Ottimizzare la qualità della vita nel Principato, o meglio preservarla, resta ancora un valore aggiunto che vale la pena difendere, almeno qui. E questo rallegra tutti. Nel frattempo, sulle nostra pagine, scoprirete altre notizie sorprendenti e eventi da non mancare: ma quel quel bonheur Monte Carlo, soprattutto nel periodo natalizio!

Ricordiamo ai nostri gentili lettori di QE-MAGAZINE che la versione stampabile del magazine digitale è disponibile ESCLUSIVAMENTE per gli abbonati che ne facciano richiesta. Tuttavia è ancora possibile sfogliare gratuitamente ogni numero del periodico fino ad ora pubblicato su issuu.com/ampmonaco

Il sommario di QE-MAG@ZINE #41

2 risposte

  1. antonio daniele ha detto:

    E’ un il mportantissima fonte di informazione,sia x i monegaschi e i residenti che x gli amanti e frequentatori abituali del Principato come il sottoscritto ed i suoi familiari.Cosi anche se siamo lontani ci sentiamo vicino alla Famiglia Grimaldi ed ai Monegaschi tutti che vorrei abbracciare in modo CIRCOLARE ad uno ad uno ed augurare Buon Natale a presto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Privacy Policy Cookie Policy