Principato di Monaco: nuove prospettive all’orizzonte

Bernard Fautrier e Olivier Wenden: fino a qualche tempo fa questa coppia sembra indissolubile, in quanto entrambi coinvolti professionalmente e direttamente nella gestione della Fondazione Principe Alberto II di Monaco (FPA2). Eppure, a qualche giorno dallo svolgimento di un fastosissimo galà dal suggestivo titolo Monte-Carlo Gala for the Global Ocean, con 800 partecipanti e tanto di asta milionaria – il cui ricavato sarà impiegato per finanziare progetti promossi appunto dalla FPA2 – apprendiamo che c’è un cambiamento epocale. SE il Ministro Plenipotenziario Bernard Fautrier lascia la Fondazione che ha seguito come vice-Presidente fin dalla sua creazione, nel 2004, ed assume il ruolo di Consigliere Speciale del Principe di Monaco per le questioni ambientali, a partire dal 1° ottobre. Contestualmente, al suo posto, subentra il giovane Wenden, che dal 2014 ha lavorato nelle vesti di direttore esecutivo della FPA2, assicurandone lo sviluppo in termini di partenariati istituzionali e la ricerca di mecenati.

Bernard Fautrier e Olivier Wenden (Copyright FPA2)

Un bel successo per entrambi. Si cambia scenario, invece, con la situazione creatasi solo pochi giorni fa, con il ‘ballo delle poltrone’ su cui si sono seduti alcuni alti funzionari di Stato monegasco. A dirimere la questione non semplice è intervenuto direttamente il Sovrano monegasco il quale, credendo fermamente nella piena indipendenza della giustizia monegasca, ha scelto di nominare Laurent Anselmi, dimissionario dal suo incarico di Direttore dei Servizi Giudiziari, al posto del 61enne Gilles Tonelli, Consigliere-Ministro degli Affari Esteri ora in pensione anticipata. Per aneddoto è utile ricordare che Anselmi, suo malgrado, era entrato nel vortice delle polemiche e bersaglio di alcune testate giornalistiche parigine vedi qui l’articolo – per aver deciso di non rinnovare l’incarico, dopo 3 anni di onorato servizio, al giudice Edouard Lecrault. Come è accaduto anche a Philippe Narmino, predecessore di Anselmi ora sostituito dal magistrato francese Robert Gelli, molti di questi cambiamenti sono attribuiti alla gestione dell’affaire ‘Rybolovlev’, il miliardario ed oligarca russo, patron della squadra dell’AS Monaco, su cui Lecrault aveva aperto un fascicolo a seguito dell’accusa di frode a carico del mercante d’arte svizzero Yves Bouvier. Per chi dice che a Monaco non accade mai nulla di speciale, questo ‘piccolo’ cambiamento di ruoli è una vera novità. Anche perché sia Anselmi che Tonelli sono persone rispettate e apprezzate per la loro professionalità. I complottisti però – e sì, esistono anche a Monaco – sostengono che queste nuove nomine rallenterebbero le pratiche per siglare l’accordo di associazione con l’Europa, da una parte, e metterebbero nuovamente in discussione le indagini a carico di Rybolovlev che in molti credono intoccabile… Comunque siano le cose, una certezza: governare uno Stato come Monaco, per il Principe Alberto II, non deve essere semplice. Di sicuro per lui sarà più lieve il viaggio a Sanremo programmato, come avevamo già anticipato nello scorso numero di QE, per il 28 settembre. Anche lì, ad attenderlo, un bagno di folla osannante. Perché, in fondo, gli italiani adorano il Sovrano come una vera star popolare, forse anche per le cui origini genovesi, le cui tradizioni riverberano ancora nel folclore monegasco. Diceva Sant’Agostino: “Qualsiasi evento storico, per quanto nefasto possa essere, è sempre posto su di una via che porta al positivo, ha sempre un significato costruttivo.” Più attuale di così…

QE-MAGAZINE, unico settimanale digitale in italiano del Principato di Monaco (Facebook, Instagram e Twitter), propone anche una versione stampabile del magazine digitale, ma ESCLUSIVAMENTE agli abbonati che ne facciano richiesta. Per maggiori informazioni scrivere a ampmonaco@ampmonaco.com. Tutti i numeri di QE-MAGAZINE.COM sono sfogliabili sulla piattaforma gratuita issuu.com/ampmonaco

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close