MEDIA PARTNER

CMI CMI CMI CMI CMI

Principato di Monaco: creata la figura di un magistrato di collegamento con l’Italia

Secondo quanto appena comunicato dal Governo monegasco, per agevolare la cooperazione giudiziaria tra i due stati’, nella giornata di venerdì 30 giugno è stato siglato un accordo tra il Governo italiano, rappresentato dall’Ambasciatore d’Italia a Monaco, SEM Cristiano Gallo ed il Consigliere – Ministro delle Relazioni Esterne e della Cooperazione SEM Gilles Tonelli. Nel testo del suddetto accordo viene normata la figura giuridica definita ‘magistrat de liason’ ovvero magistrato di collegamento la cui nomina è a capo delle autorità italiane. Alla cerimonia ufficiale ha assistito anche SEM Philippe Narmino,  Direttore dei servizi Giudiziari monegaschi.

(Foto: Charly Gallo, Direction de la Communication)

PS: l’Ambasciata d’Italia a Monaco, in data 4 luglio, ha informato la stampa dell’accordo inviando il comunicato che alleghiamo integralmente qui di seguito

ACCORDO TRA ITALIA E MONACO, NASCE LA FIGURA DEL MAGISTRATO DI COLLEGAMENTO

Cresce la collaborazione tra le Amministrazioni e le Autorità Giudiziarie, nell’ottica di facilitare lo scambio di informazioni e dati tra i due Paesi L’Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco, Cristiano Gallo ed il Ministro Consigliere per le Relazioni e la Cooperazione internazionale del Principato di Monaco, Gilles Tonelli hanno firmato venerdi’ 30 giugno u.s. un accordo bilaterale internazionale in forma semplificata con l’obiettivo di migliorare la conoscenza reciproca dei sistemi giuridici e giudiziari di Italia e Principato di Monaco; rafforzare la collaborazione fra le Amministrazioni e le Autorità Giudiziarie dei due Paesi; velocizzare e rendere più efficaci le procedure di cooperazione giudiziaria, sia nel settore penale che civile. A tal fine, il Principato di Monaco e l’Italia si sono impegnati ad attivare il meccanismo del Magistrato di collegamento, funzione che verrà assolta da un magistrato italiano che si occuperà in particolare dell’applicazione delle Convenzioni internazionali in materia penale e civile di cui l’Italia ed il Principato di Monaco sono Parti contraenti, assicurerà la buona forma delle rogatorie e ne faciliterà la loro trasmissione ed esecuzione ed infine faciliterà lo scambio di informazioni e di dati per favorire la reciproca conoscenza dei rispettivi sistemi giudiziari.

Commenti da Facebook

Post Author: Maria

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *