Intrappolato nella Trap

La musica è cambiata. La percezione della musica è cambiata.
Ascolto con grande interesse i fenomeni musicali attuali, i successi commerciali che passano in radio e le Youtube hit, ma mi sento a disagio. Non è il disagio del vecchio che non capisce e non si sa adattare, è la concreta disillusione di un ex musicista che vede sgretolarsi intorno a sé un mondo che è stato per tante generazioni fonte di ispirazione, emulazione e arricchimento spirituale.

La musica era già diventata “semplice” con l’avvento della dance e della synt-pop music, ma aveva in sé una ricerca, una sperimentazione che dava autorevolezza a prodotti come quelli dei Kraftwerk e di tanti altri artisti della scena internazionale. L’avvento delle nuove tecnologie, dei sequencer e dei campionatori crearono una sorta di rinascimento artistico, una lunga fase di creatività che ha prodotto negli anni ottanta e in quelli seguenti brani unici e irripetibili, personali e nuovi.

Il campionatore era il sogno avverato dei futuristi come Luigi Russolo che col suo “Intonarumori” fu il precursore di strumenti di culto come l’Emulator e il Fairlight CMI che diedero impulso creativo e caratterizzarono band come i Depeche Mode (per citare i più famosi). Quel tipo di produzione può non piacere, ma non si può fare a meno di riconoscergli il beneficio della originalità e della orecchiabilità.
Oggi con l’avvento della musica Trap tutto è cambiato.

Da Wikipedia: Trap (genere musicale) “La musica trap è caratterizzata da testi cupi e minacciosi, che comunque possono essere molto diversi per ogni rapper. I temi tipici rappresentati nei testi sono la vita di strada tra criminalità e disagio, la povertà, la violenza, lo spaccio di sostanze stupefacenti, e le dure esperienze che l’artista ha affrontato nei dintorni della sua città”

Siamo di fronte a giovanissimi (cito Young Signorino e Sphera Ebbasta su tutti) che si atteggiano a duri, a uomini di strada, sulla scia emulativa dei gansta rapper americani, ma che fino a ieri andavano alle scuole medie, e il massimo della trasgressione è stato fumarsi una canna dopo la scuola. Ma diventano a loro volta oggetto di emulazione, un riferimento “alto” per i coetanei che sono (oggi più che mai) senza riferimenti artistici precisi ed elevati. Noi abbiamo avuto gli Stones, i Level42 gli Earth, Wind & Fire, loro hanno Young Signorino con i suoi tatuaggi in faccia e la sua musica che è la traduzione acustica di una cattiva digestione.

Peccato, un’occasione mancata per questa generazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informations légales et Protection des données personnelles Editeur du site : AMP Monaco, Entreprise individuelle de Maria BOLOGNA, immatriculée au RCI de Monaco sous N°07P07271 dont le siège social est situè 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX. NIS 9003 B 14839 N° Intracommunautaire FR 30 00007062 2 Hébergeur du site : REGISTER.IT Directeur de la publication : Maria BOLOGNA Informations nominatives Dans le cadre de ses activités et conformément à la législation en vigueur sur la Protection des Informations Nominatives sur Monaco (Loi n° 1.165, du 23 décembre 1993, modifiée), AMP Monaco s’engage à assurer la protection et la confidentialité des données à caractère personnel des utilisateurs de ses services, ainsi qu’à respecter leur vie privée. Cepandent, en applicant ce réglementation en matière de protection des informations nominatives vous concernant, vous disposez également d’un droit individuel d’opposition, d’accès et de rectification. Vous pouvez exercer ces droits en adressant votre demande, en ligne via le portail www.qe-magazine.com ou par courrier postal adressé à AMP Monaco, Service Client - 47, Boulevard du Jardin Exotique - 98000 MONACO CEDEX

Close